Banche: allarme Tesoro, a rischio rimborsi a truffati (Rep)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

I 500 milioni di euro stanziati nella manovra per rimborsare i risparmiatori vittime dei crac bancari rischiano di finire congelati, fino al 2020, a causa di un possibile contenzioso con l’Europa. Una beffa, per i truffati a cui il governo avrebbe dovuto e potuto porre rimedio ascoltando il parere tecnico formulato dagli esperti del Tesoro lo scorso dicembre, alla vigilia delle modifiche alla legge di Bilancio. 

Lo scrive La Repubblica spiegando che è tutto scritto in un documento nel quale l’ufficio di coordinamento del ministero dell’Economia – l’Ucadt, che è la struttura di supporto del direttore generale del Mef Alessandro Rivera – metteva in guardia dal rischio di una procedura d’infrazione per alcune norme tecnicamente sballate. E invitava l’esecutivo a non recepire alcune modifiche alla legge di Bilancio contenute in un emendamento dei 5S: alcune di esse saranno cassate nel maxi emendamento dell’esecutivo, altre resteranno. L’appello, insomma, resta parzialmente inascoltato. E potrebbe esporre Palazzo Chigi a un grave danno d’immagine e i risparmiatori a un amaro 2019. 

Un passaggio, in particolare, allarma l’ufficio del Mef quello i cui si stabilisce che i rimborsi vengano effettuati senza alcun esame preventivo delle commissioni arbitrali Consob e Anac. “L’eliminazione della condizione dell’accertamento della violazione degli obblighi relativi alla prestazione dei sere di investimento e del relativo danno”, si legge nel documento, “e la conseguente pressoché automatica corresponsione dell’indennizzo, in ragioni di criteri vaghissimi e non qualificanti, non possono essere considerati compatibili con i limiti posti dalla normativa Ue”. Non si tratta di burocrazia da tecnocrati, ma di regole comunitarie che espongono l’Italia al rischio d’infrazione per aiuto di Stato e i truffati a un possibile mancato ristoro. L’esecutivo potrebbe porre rimedio all’errore con i decreti attuativi e ritoccare il testo ma è comunque difficile immaginare che l’iter possa permettere l’erogazione dei rimborsi fimo all’autunno del 2019. 

pev 

 

(END) Dow Jones Newswires

January 15, 2019 03:21 ET (08:21 GMT)