Divorcio Santander-Orcel: solo una questione di soldi?

expansion.com 16.1.19

Immagine trovata per orcel

Ieri pomeriggio, a pochi minuti prima dell’inizio della votazione più importante degli ultimi momenti della vita politica britannica, Santander ha deciso “contraprogramar” e annuncia che Andrea Orcel, la stella firma per la carica di amministratore delegato della banca, nessun Avrebbe luogo. 

Come previsto, oggi nella città non si parla di nient’altro. Nessuno ricorda uno scandalo simile nel mondo finanziario e tenta di spiegare cosa è accaduto nel triangolo UBS-Orcel-Santander in questo momento è la conversazione dell’intero settore. “Ho visto molti movimenti strani, ma come questo nessuno,” dice un banchiere della City. 

La stampa internazionale tratta ampiamente l’argomento, come gli articoli pubblicati su The Guardian , The Times , Financial Times , Wall Street Journal , New York Times e Bloomberg . 

Il fallimento di questa operazione è dovuto, come in molti divorzi, a una miscela di sentimenti e fattori economici. E forse a qualcos’altro. 

Un  UBS non è mai piaciuto l’idea che Orcel, capo della divisione investment banking, lasceràl’organizzazione in fretta, soprattutto quando alcuni analisti ha dato l’italiano come un candidato a capo della banca svizzera. 

Orcel ha annunciato la sua partenza alla fine di settembre 2018, pochi giorni prima che UBS presentasse il suo piano strategico, che avrebbe dovuto creare molti disordini interni. Questa tensione ha portato la banca, invece di trattare Santander come un’organizzazione “amichevole”, ad aver considerato la banca spagnola come un concorrente, qualcosa che ha cambiato le regole della firma e che è stato decisivo nel fallimento dell’operazione.

La linea dura della banca era chiara quando impediva a Orcel di entrare a Santander all’inizio dell’anno e richiedeva 6 mesi di periodo di transizione (congedo per il giardinaggio), che si concludeva ad aprile. 

Orcel era alla sede di Santander alla fine dello scorso anno  e si incontrò con lo staff della banca. Ma qualcosa non andava. “Non c’era una data precisa per l’incorporazione e molti partecipanti hanno avuto l’impressione che qualcosa fosse stato sciolto”, dice un dirigente di Santander. 

In effetti, la questione economica non è stata chiusa. Non era chiaro chi avrebbe pagato tra 40 e 50 milioni di euro che Orcel avrebbe ricevuto da UBS come pagamento dilazionato del suo stipendio negli ultimi anni (questa è una misura che è stata applicata dalla crisi e che cerca un maggiore impegno dal banchieri con le loro organizzazioni: una parte del loro stipendio è trattenuta, di solito azioni e opzioni, e viene data dopo diversi anni, se il loro comportamento è stato buono). 

UBS ha chiarito che se Orcel fosse andato a Santander, avrebbe perso questo denaro . Ma sembra che Ana Botín abbia pensato che potesse convincere la banca svizzera a cambiare la propria percezione e che entrambe le organizzazioni si sono prese carico di questa somma, come spiegato oggi dal Financial Times. 

Santander non ha potuto effettuare questo pagamento, che sarebbe stato scandaloso in questi tempi. In una dichiarazione, la banca ha detto ieri che era “inaccettabile affrontare il costo”. Sebbene la banca sia famosa per aver offerto pensionamenti multimilionari (ecco gli esempi di Corcóstegui, Luzón o Sáenz), le cose stanno cambiando. Il FT dice oggi che il clima politico in Spagna ha pesato molto e che il governo è occupato da una coalizione di sinistra. 

La posizione dei c appuntamenti OMITATO, presieduta dal britannico Bruce Carnegie-Brown (e che ha coinvolto anche Guillermo de la Dehesa, Sol Daurella e Carlos Fernandez), inoltre è stato determinante per ponendo il veto alla nomina. “È possibile che nemmeno le autorità bancarie europee abbiano consentito questo esborso, si tratta di un problema che ora si presta a molto”, afferma un altro amministratore della città. 

UBS decise dal primo momento che non poteva pagare quell’importo a Orcel se se ne andava quando lo considerava un “lasciapassare” (un professionista che lascia gravemente la banca), che lo esentava dal pagare questo bonus posticipato. Sarebbe stato difficile per loro trovare un argomento convincente da difendere davanti ai loro azionisti. 

Di fronte a questa situazione, Orcel deve aver pensato che ha bisogno di molte ore di lavoro per guadagnare quei 50 milioni e ha deciso che non partirà per Santander, ponendo fine a quattro mesi di tremenda tensione. Se rimane a casa, raccoglierà ciò che la banca gli deve, dicono in città. È un duro colpo per la sua reputazione, ma la sua tasca rimane intatta. 

Tuttavia, altri banchieri dicono che ci possono essere più fattori oltre a quelli economici. “Parlare di soldi a questi livelli non è molto elegante, ed è possibile che questo problema non sarà risolto fino all’ultimo momento”, dice un dirigente. “Ma non posso credere che un ragazzo come Orcel non fosse chiaro su cosa sarebbe successo con il suo bonus.” 

Per questo motivo, un altro banchiere spiega che esiste la possibilità che le autorità bancarie europee sarebbero state disposte a vietare la nomina , considerando che un banchiere di investimenti non è il profilo corretto per gestire Santander, una delle più grandi banche del mondo che non può assumere rischi eccessivi. 

Dopo il fallimento della firma, sia Santander che Orcel vengono toccati.

Santander per non aver capito correttamente la procedura di uscita dall’Orcel e per non aver fatto bene i doveri fin dal primo momento. Si è affrettato ad annunciare l’appuntamento a settembre? È chiaro che sì. 

Orcel, perché rimane nella terra di nessuno. Nessun lavoro a UBS e nessuna possibilità di unirsi a Santander. ( Ecco la famosa lettera che ha inviato al modello citando Winnie the Pooh) .

Per un dirigente del suo prestigio e del suo ego, è un colpo tremendo. Per tornare alla City non ci saranno articoli utili come questo che è stato pubblicato su Financial News, in cui hanno parlato del loro pessimo modo di trattare le squadre e della loro reputazione di “bullo” (bullo)  

Aveva peccato di naif quando pensava che UBS e Santander sarebbero stati d’accordo? O la sua avidità è andata troppo oltre? “Quello che ha fatto UBS è abbastanza prevedibile”, dice Cohen & Gresser, avvocato C. Evan Stewart, al New York Times. “Ciò che sorprende è che Orcel ha pensato che fosse sufficiente sedersi e aspettare di raccogliere tutto il risarcimento.”

Alcune persone si spingono oltre e dicono che Orcel, “totalmente distrutto dalla situazione”, secondo il FT, citando un amico del banchiere, potrebbe citare in giudizio il Santander, mostrando la lettera firmata da Ana Botín nella quale gli è assicurato il posta CEO . “Puoi obiettare che il cambiamento dei piani influisce sulla tua reputazione e ha anche perso profitti”, afferma un manager. Altri dicono che è improbabile perché nel mondo finanziario “sai che sei esposto a queste cose”. 

Nel caso, Ana Botín, nella dichiarazione rilasciata dalla banca, aveva parole particolarmente gentili con l’italiano, a cui desiderava tutta la fortuna del mondo in futuro. 

Orcel, il banchiere d’Europa ‘s più famoso di investimento, il cui arrivo in Santaner potrebbe aver innescato un’ondata di acquisizioni in tutto il mondo e, auspicabilmente, un aumento del prezzo del prezzo della banca (in calo del 28% lo scorso anno) , ha annullato il suo trasferimento a Madrid. Ci vorranno diversi mesi prima che sappiamo qualcosa del suo futuro professionale.