UBS cade sui risultati “molto poveri” mentre i clienti tirano $ 13 miliardi

zerohedge.com 22.1.19

La parata dei deboli guadagni bancari è proseguita martedì, quando UBS, una delle principali banche europee a riferire, ha annunciato di aver mancato le stime degli utili degli analisti (sebbene abbia registrato un aumento dei profitti annuali) a causa dei deflussi dalla sua chiave divisione gestione patrimoniale globale.

UBS

Ecco un riepilogo del rapporto sui guadagni per gentile concessione di Bloomberg:

  • UBS riporta $ 7,9 miliardi di nuovi deflussi netti di denaro nella gestione patrimoniale globale nel 4 ° trimestre, mentre le attività di gestione patrimoniale hanno registrato deflussi di $ 4,9 miliardi.
  • All’inizio del 2019, UBS ha rilevato una certa normalizzazione nei mercati
  • Prevede l’attività dei clienti del primo trimestre influenzata da volatilità, geopolitica, controversie commerciali
  • La volatilità del mercato rimane attenuata, il che è meno favorevole all’attività dei clienti
  • 2018 dividendo CHF0.70 / shr
  • Obiettivi di riacquisto di azioni per $ 1b nel 2019 rispetto a CHF750m nel 2018
  • 4Q adj. Utile ante imposte (escluso costi di contenzioso) $ 1,01b contro la società compilata est. $ 1,04 b
  • Global wealth management adj. pretax $ 912 milioni vs stima $ 943 milioni
  • Investment bank adj. pretax $ 30 milioni vs est $ 229 milioni
  • I mercati problematici hanno riguardato le azioni, i ricavi delle soluzioni per i clienti aziendali
  • 4Q adj. cost / income ratio 97%
  • Personal & corporate banking adj. pretax $ 375 milioni vs stima $ 397 milioni
  • Gestione delle risorse pretax $ 134 milioni vs est $ 119 milioni
  • Investment bank adj. profitto prima delle imposte $ 30 milioni contro $ 229 milioni di società compilato est.
  • 4Q netto $ 696 milioni vs est $ 729 milioni
  • End-dicembre CET1 capital ratio 13,1%; Indice di leva finanziaria CET1 3,8%

L’utile netto della banca attribuibile agli azionisti per il 2018 è stato di $ 4,889 miliardi di dollari, rispetto ai $ 969 milioni del 2017. Questo è confrontato con una stima di Reuters di $ 4,906 miliardi. La banca ha avvertito dell’ulteriore debolezza della sua unità di gestione patrimoniale in quanto si aspetta che gli investitori continueranno a tirare fuori i soldi a causa del crescente protezionismo, dell’aumento della volatilità del mercato e delle tensioni geopolitiche. I prelievi presso l’unità di gestione patrimoniale globale della banca hanno totalizzato quasi $ 8 miliardi nel quarto trimestre, mentre altri $ 5 miliardi sono usciti dalle attività di gestione patrimoniale.

Le azioni di UBS (-4,7%) hanno portato a un calo delle quote bancarie europee …

UBS

… dopo il rapporto sui guadagni, che gli analisti di Citigroup hanno descritto come “molto poveri”.

“Questi sono risultati molto mediocri, e arrivano come una sorpresa negativa un po ‘dopo il brillante giorno dell’investitore”, hanno scritto gli analisti Andrew Coombs di Citigroup in una nota agli investitori. Nella gestione patrimoniale “il quarto trimestre di solito è stagionalmente debole, ma questo è deludente”.

L’amministratore delegato di UBS Sergio Ermotti, che dovrebbe affrontare le domande sulla pianificazione delle successioni di martedì, ha dichiarato che la “normalizzazione” nei mercati all’inizio del 2019 potrebbe portare benefici alla banca per il primo trimestre.

“Abbiamo visto la normalizzazione del seno nei mercati all’inizio del 2019, resteremo concentrati sul bilanciamento dell’efficienza e degli investimenti per la crescita, al fine di mantenere gli obiettivi di rendimento del capitale e creare valore sostenibile a lungo termine per gli azionisti”, Sergio Ermotti, amministratore delegato di UBS ufficiale, ha detto in una dichiarazione Martedì.

Nel tentativo di aumentare il suo prezzo delle azioni in calo, la banca ha anche annunciato i suoi piani di acquistare $ 1 miliardo di sue azioni nel 2019, sopra i $ 751 milioni acquistati nel 2018.