Unicredit: smaltisce 3 mld crediti deteriorati (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Negli ultimi mesi del piano industriale Unicredit è pronta a smaltire altri crediti deteriorati. Dopo le importanti cessioni degli anni scorsi la banca guidata da Jean Pierre Mustier sarebbe pronta per un nuovo progetto del valore complessivo di circa 3 miliardi di euro. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, a febbraio dovrebbe entrare in lavorazione il primo portafoglio da 800 milioni, mentre la restante tranche potrebbe essere smaltita nei mesi successivi. 

Il progetto, battezzato con il fantasioso nome di Sandokan 2 e assistito dallo studio legale Lombardi Segni e Associati, si muove sulle orme di un’operazione analoga ma di importo inferiore lanciata da Unicredit a fine 2015. Gli interlocutori della banca del resto sono gli stessi, cioè gli investitori Pimco e Gwm e il servicer unico Aurora Recovery Capital-Arec. Questi soggetti (attualmente alle battute finali della due diligence) si prenderanno in carico il primo portafoglio da 800 milioni, composto principalmente da crediti unlikely to pay con sottostante immobiliare, mentre gli npl dovrebbero costituire una componente minoritaria. 

red/lab 

 

(END) Dow Jones Newswires

January 29, 2019 02:05 ET (07:05 GMT)