Astaldi: Cda su offerte in allerta per 5/2 (Messaggero)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Astaldi mette in allerta un consiglio per il pomeriggio di 

martedì 5 febbraio allo scopo di fare il punto sulle offerte. Lo scrive Il 

Messaggero aggiungendo che il termine per la presentazione del piano 

concordatario è fissato per giovedì 14 e il piano dovrà essere asseverato. 

In corsa c’è sempre Salini Impregilo che confida fino all’ultimo nel 

coinvolgimento di Cdp. La Cassa attende la presentazione di una bozza di 

piano industriale per valutare l’eventuale partecipazione che potrebbe 

avvenirenonin regime concordatario. Quindi Cdp potrebbe entrare nel 

capitale di Salini Impregilo e non in Astaldi. Il piano in preparazione da 

parte di Salini e degli advisor Vitale&co, Merrill Lynch, studio Bonelli 

Erede prevede sempre la creazione di una newco per fare un’offerta di 

concordato in continuità diretta: ingresso in Astaldi spa 

mediante aumento di capitale che potrebbe essere più basso (circa 300 

milioni) in quanto il soddisfacimento dei creditori in prededuzione e 

privilegiati sarebbe inferiore (circa 250 milioni) essendo diminuite le 

stime dei primi. 

Astaldi ha un debito complessivo di 4,5 miliardi, di cui 1,1 miliardi di 

cassa. Nella newco entrerebbero le banche in conversione crediti. Ai 

creditori chirografari verrebbero attribuiti strumenti finanziari (sfp) 

con una percentuale di rimborso dell’ordine del 20% e anche ai titolari 

del bond verrebbero assegnati sfp. 

pev 

 

(END) Dow Jones Newswires

January 30, 2019 02:28 ET (07:28 GMT)