La beffa di Cattelan: è la borsa che fa il DITO a Milano (anche se tutti pensano il contrario)

milanocittàstato.it 27.2.19

il dito di cattelan
Un dettaglio del dito

Doveva essere un’installazione temporanea, invece è diventata permanente. Non solo. E’ diventata un’icona della città ormai nota in tutto il mondo. Non solo. Su di lei girano diversi malintesi.

I principali malintesi sul “dito di Cattelan”

#1 Il nome è sbagliato

Il primo malinteso è sul nome. Per tutti è “il dito” di Cattelan. Ma in realtà il suo nome è L.O.V.E.

#2 L.O.V.E. non significa amore

E’ invece un acronimo di «libertà, odio, vendetta, eternità»

#3 Sembra un “**** you!” ma non è così

Raffigura invece una mano intenta nel saluto romano ma con quasi tutte le dita mozzate, come fossero erose dal tempo, eccetto il medio.

#4 E’ un insulto a un palazzo fascista? O un gesto di protesta contro il mondo della finanza?

Per tutti è considerato un gesto di sfregio verso il Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa. I più ci vedono un insulto al mondo della finanza, alcuni sottolineano che il palazzo è di epoca fascista, quindi quello sarebbe il bersaglio. Eppure se si studia la morfologia della mano, si scopre che è come se appartenesse proprio al palazzo. Quindi il significato più oltraggioso in realtà avrebbe soggetto e oggetto invertiti: sarebbe la Borsa (o il Palazzo fascista) a fare “il dito medio” a Milano o al resto del mondo.

#5 E Cattelan che dice?

Il collegamento tra gesto e alta finanza Cattelan non lo ha mai avallato esplicitamente.

Leggi anche: L.O.V.E. – Il dito medio di Cattelan: storia e significato del più celebre dito del mondo