JP Morgan sostituisce College Visite con giochi online per reclutare aspiranti banchieri

zerohedge.com 21.3.19

JP Morgan sta ora utilizzando i giochi basati sulla scienza comportamentale online nel suo tentativo di reclutare studenti universitari che aspirano a lavorare per il gigante bancario, secondo un nuovo articolo di Bloomberg .

A partire da quest’anno, la banca utilizzerà i giochi, anziché il reclutamento nel campus e le tradizionali visite ai campus universitari, per valutare e misurare l’interesse e l’acume degli studenti universitari che cercano di candidarsi per un lavoro presso la banca. I giochi saranno in aggiunta alle interviste video che la banca ha iniziato a utilizzare negli ultimi anni.



La banca sta collaborando con la società Pymetrics, una società di noleggio di intelligenza artificiale, sui giochi. Probabilmente aiuterà JP Morgan a ridurre i costi di reclutamento consentendo al contempo di “connettersi con più studenti” – che è, ovviamente, un modo piacevole per dire “setacciare più potenziali candidati riducendo al minimo il capitale umano e le risorse necessarie”.

Ovviamente, questo non è il modo in cui la banca lo ha posizionato alle università:

JP Morgan ha scritto in una lettera ai college che il nuovo sistema aiuterà “a fornire maggiore coerenza ed equità per tutti coloro che hanno fatto domanda”.

Il capo del reclutamento nel campus di JP Morgan, Matt Mitrok, ha dichiarato:

“I giochi hanno dimostrato di essere molto precisi nel misurare un’ampia gamma di caratteristiche sociali, cognitive e comportamentali rilevanti – cose come l’attenzione, la memoria e l’altruismo”.

Ricordiamo, di recente, abbiamo appena evidenziato Rebecca Kantar, un’escursione di Harvard di 27 anni che, sulla scia del più grande scandalo di ammissioni al college, si è concentrata sui giochi come mezzo per detronizzare gli esami di ammissione all’università come i SAT e ACT .

La compagnia di Kantar ha sviluppato valutazioni digitali che assomigliano ai videogiochi. Mettono gli utenti in ambienti simulati e li presentano con una serie di compiti, mentre acquisiscono il processo decisionale che gli utenti impiegano per completarli. E poiché ogni simulazione è unica, i test sono “cheatproof”. 

In quell’articolo, abbiamo notato che i suoi giochi stavano prendendo piede con i datori di lavoro, che li distribuivano per il reclutamento e gli scopi del colloquio:

I suoi test vengono anche utilizzati per assumere potenziali dipendenti. Hanno collaborato con aziende come la McKinsey per creare test basati sul gioco che misurano il “processo decisionale, l’adattabilità e il pensiero critico dei potenziali impiegati”. McKinsey afferma che raddoppieranno il numero di candidati che prenderanno la valutazione Imbellus entro la fine del 2019.