Innamorati e felici …ma a casa propria

ROSELINA SALEMI Caffe.ch 24.3.19

Le coppie “lat” che vivono separate fenomeno diffuso
Immagini articolo

Le hanno battezzate Lat (Living Apart Together). Coppie sposate o relazioni di lungo corso che evitano o “attenuano” la convivenza. In Canada sono un milione, in Inghilterra il 10 per cento. Due cuori, due capanne. La sociologa Rita Caccamo ha studiato il fenomeno, in “Strettamente personale. Singles e coppie non conviventi si raccontano” (Edizioni Nuova Cultura) ma lo showbiz l’ha sperimentato prima che gli studiosi lo scoprissero. Helena Bonham Carter e Tim Burton sono stati durante il loro matrimonio (e sono tuttora, da divorziati) vicini di pianerottolo. Anita Hill, la commissaria anti-molestie di Hollywood, è legata da 25 anni al businessman Chuck Malone. Vivono in due appartamenti diversi e nessuno ha intenzione di traslocare. Nico Tortorella, volto della serie “Younger” e l’imprenditrice fitness Bethany Meyers, marito e moglie dallo scorso marzo, hanno una casa “comune” a New York e due appartamenti per conto loro. 
Le ragioni delle coppie Lat? Più libertà, meno litigi, desiderio di non imporre ai figli patrigno o matrigna. Se ne parla poco, ma succede sempre più spesso. E, sorpresa, la più recente Lat che ha ammesso di esserlo è la bionda e impeccabile Gwyneth Paltrow, da poco moglie del produttore Brad Falchuck, continua a vivere per conto proprio con i figli Apple (14 anni) e Moses (12) avuti dall’ex marito, il frontman dei Coldplay Chris Martin. Ha spiegato al Wsj una decisione, più razionale che passionale: “Di comune accordo, io e Brad abbiamo deciso di mantenere due case separate per il bene dei nostri figli” (anche Falchuck ne ha due, Brody e Isabellan). E ha aggiunto “Quando ci sono adolescenti, devi andarci cauto, perché la questione è alquanto delicata”. 
Di Julia Roberts, indimenticabile “Pretty Woman” e l’ex cameraman Daniel Moder, sposati nel 2002, si mormora spesso che abbiano “problemi”. L’annus horribilis è stato il 2015. Lei aveva avuto forti shock emotivi, la sorella morta per un’overdose di farmaci, la madre malata di cancro. Lui stava per mollare. Un amico (ma non tanto, visto che chiacchierava parecchio) aveva rivelato: “Danny ne ha davvero abbastanza!”. Come hanno risolto? Acquistando una casa da 9 milioni di dollari dall’altra parte della strada rispetto alla residenza principale di Malibu dove vivono Julia, i gemelli Hazel e Phinnaeus e il fratellino Henry. Vicini, ma non troppo. Victoria e David Beckham, dati spesso per divorziandi, hanno superato parecchi brutti momenti perché ciascuno ha il suo spazio. La lussuosa abitazione di Holland Park con 6 camere e relativi bagni, è stata paragonata a Buckingham Palace. Il video social in cui Victoria dispensa consigli sul trucco, è stato girato nell’area privata dell’ex Spice. Si sveglia nell’ampio letto matrimoniale (sola) con il volto coperto da una maschera rivitalizzante tenuta per tutta la notte. Dov’è David? Nei suoi appartamenti… “Penso che a loro piaccia avere vite un po’ separate”, ha dichiarato un amico di famiglia ad “Harper’s Bazaar”, “quando sei sposato da così tanti anni, la distanza ti fa bene”. 
Funzionano storie così? Sì, se sono realmente condivise. E se le persone coinvolte sono indipendenti sia emotivamente che economicamente. Alcune ricerche indicano i single come più sani e appagati rispetto a chi fa vita di coppia, e i Later sembrano un buon compromesso. Problemi ? Lat è un ossimoro, tiene insieme qualcosa e il suo contrario. Sempre più difficile.