Infrastrutture: Guzzetti, Italia ha bisogno di soggetti importanti e competitivi

Guzzetti, potente tra i potenti: Un ventennio tra Acri e Cariplo
Giuseppe Guzzetti

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

“Che ci sia anche in Italia l’opportunità che nel settore delle grandi infrastrutture ci siano soggetti importanti e competitivi va molto bene, è quello di cui il nostro paese ha bisogno”. 

Cosi’ Giuseppe Guzzetti, presidente dell’Acri e Fondazione Cariplo, ha commentato, a margine di un evento a Milano, il progetto di un polo italiano delle costruzioni lanciato da Salini Impregilo partendo dall’offerta di salvataggio avanzata per Astaldi che farebbe da aggregatore per gli altri gruppi del settore in difficolta’. 

Mentre in merito al possibile coinvolgimento di Cassa Depositi e Prestiti (di cui le Fondazioni controllano una quota di quasi il 16%, ndr) nel progetto, Guzzetti ha precisato che la Cassa “ha i suoi amministratori, gli azionisti di minoranza aspettano le proposte e le valutano”, ha detto. 

Guzzetti ha poi evidenziato “i successi che le imprese italiane ottengono anche all’estero. Ho visto che anche l’altro giorno Salini ha vinto un importante contratto negli Usa”. 

A chi gli chiedeva delle voci che volevano Tononi pronto a dare le dimissioni, Guzzetti ha smentito nettamente: “non mi risulta che ci siano tensioni fra il presidente e l’a.d., lo posso dire con grande certezza”; il presidente di Cdp dunque resta al suo posto, “assolutamente si’, ha fatto una smentita puntuale”, ha continuato il banchiere, aggiungendo pero’ che “poi che ci siano altri problemi in Cassa su come si fanno le nomine questo e’ un altro discorso che non riguarda il presidente Tononi”. 

Ad una domanda sulle presunte tensioni per la presentazione della lista congiunta da parte delle Fondazioni per il rinnovo del Cda di Intesa Sanpaolo, Guzzetti ha risposto: “avevate dubbi che le liste non arrivassero? Che i milanesi litigassero coi torinesi? Io non ce l’ho nel mio dna, sono comasco”. 

red 

 

(END) Dow Jones Newswires

March 28, 2019 10:05 ET (14:05 GMT)