B.Mps: si libera di Npl agricoli, affare da 600 mln (MF)

monte dei paschi

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Adesso sotto con i crediti deteriorati con sottostante imprese del settore agricolo. E’ una sorta di ritorno alle origini, l’ultimo step finalizzato al risanamento del Monte dei Paschi di Siena. La banca guidata dall’ad Marco Morelli, secondo quando appreso da MF-Milano Finanza, ha definito il progetto Ismea, ovvero la cessione di un portafoglio di non performing loan: si tratta di crediti che riguardano 1.200 aziende agricole e che derivano dalla precedente non brillante gestione di Banca Verde, l’istituto nato dall’evoluzione dell’Istituto Nazionale di Credito Agrario, attivo su Firenze sin dal 1913, ed entrata nell’orbita di Rocca Salimbeni nel 1992 e poi incorporato nel 2004. 

L’operazione, in particolare, ha un controvalore complessivo di 600 milioni di crediti deteriorati. E si inserisce nel percorso di miglioramento dei ratio patrimoniali grazie al deconsolidamento di questi npl, così come previsto e richiesto dalla Bce. Parte dei crediti sono assistiti dalla garanzia dell’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea), anche se per Mps non sarebbe così semplice escutere perché le procedure in essere e gestite dalla stessa Ismea sono assai complicate. 

red/lab 

 

(END) Dow Jones Newswires

April 03, 2019 02:12 ET (06:12 GMT)