Agente segreto italiano trovato sospettosamente morto nell’hotel di Parigi; Aveva la chiave crittografata, documenti classificati

zerohedge.com 8.5.19

Le autorità francesi stanno indagando sulla morte sospetta di un agente dell’intelligence italiano dopo che è stato trovato adagiato in una pozza del suo stesso sangue e vomitando con una grave ferita al mento.

Secondo la rivista francese Le Point , l’agente – identificato solo come il cinquantacinquenne Massimo I – viveva in hotel nel quartiere di Montmartre dal 3 maggio, arrivando da Roma quel giorno. Portava nel suo nome un biglietto da visita che menzionava il suo datore di lavoro come “Presidenza Del Consiglio Dei ministri” o la Presidenza del Consiglio italiano dei ministri, attualmente presieduta da Giuseppe Conte.

Secondo il rapporto, l’agente era in Francia per un corso di lingua.

Fonti di sicurezza francesi hanno dichiarato a Le Point che Massimo I era un membro dei servizi di intelligence italiani, mentre l’ambasciata italiana a Parigi afferma di essere morto per cause naturali e che la ferita potrebbe essere stata causata durante una caduta. I vigili del fuoco hanno tentato di rianimarlo intorno all’1: 30 del mattino

Foto: Mary Quincy

La cassaforte della camera d’albergo conteneva una chiave di sicurezza crittografata, 1700 euro (1.900 dollari USA), una chiave USB, un adattatore per scheda SD e una scheda SD. Agence France Presse ha anche riferito che sono stati trovati documenti classificati . AFP ha anche aggiunto che Massimo è stato identificato come “un alto funzionario dell’intelligence italiana”.