B.Carige: quel no di Fink che ha bloccato il salvataggio (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il no che ha bloccato il salvataggio di Banca Carige non e’ arrivato da un banker qualsiasi, ma da uno dei finanziaeri piu’ influenti di Wall Street. 

Secondo quanto ricostruito da Mf- Milano Finanza, a bocciare l’intervento nel corso della concitata riunione del comitato investimenti di mercoledì 8 sarebbe stato proprio Larry Fink, il fondatore e Ceo di BlackRock. Una scelta che avrebbe poco a che fare con la struttura finanziaria dell’operazione e che andrebbe invece letta in chiave squisitamente politica. 

Si badi bene: Fink non ha preguidiziali verso l’Italia e in passato ha spesso guardato con interesse alle opportunita’ di questo mercato. Ma la gestione della partita Carige avrebbe creato serie perplessita’ a lui e ai suoi piu’ stretti collaboratori. 

“La pressione mediatica e istituzionale e’ andata crescendo soprattutto nelle ultime settimane, creando un clima nel quale BlacRock non e’ abituata a operare”, si confida un banker. A mettere sotto pressione il gestore Usa sarebbe stata soprattutto la spinosa questione degli esuberi. 

red/fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

May 10, 2019 03:36 ET (07:36 GMT)