La falsa ereditiera che ha truffato le banche e gli hedge fund di New York condannati a 4-12 anni

zerohedge.com 10.5.19

La storia del truffatore di origini russe che quasi ingannò alcune delle più grandi banche e fondi di investimento di New York per aver prestato i suoi milioni di dollari da nient’altro che la capacità di parlare “linguaggio della finanza” ha finalmente raggiunto la sua conclusione – beh, per ora almeno.

Anna Sorokin, la 28enne immigrata di nazionalità russa di classe media che ha sparato alla fama virale istantanea lo scorso anno, dopo una storia del New York Magazine che raccontava un’epica corsa alla criminalità dove ha barcollato alberghi, ristoranti e banche di centinaia di migliaia di dollari , tutto per finanziare il suo sontuoso stile di vita, è stato condannato a quattro-dodici anni di carcere.

Sorokin

Alcuni potrebbero ricordare che Sorokin è stato riconosciuto colpevole di furto di secondo grado e furto di servizi alla fine del mese scorso, dopo un processo che è stato ampiamente esaminato nella stampa scandalistica di New York. Gli scoppi d’ira provocati dal guardaroba di Sorokin hanno procurato abbondanza per i giornalisti – e il pubblico, che è rimasto affascinato dalla sua storia, era ansioso di fare i conti con ogni briciola di dettagli, secondo il New York Post .

In particolare, Sorokin fu assolto dall’accusa più seria: tentò il furto in prima istanza per un prestito di $ 22 milioni che aveva cercato da Fortress Investment Group. È stata anche prosciolta dal furto di $ 60.000 da un amico ed ex redattore di Vanity Fair, che ha invitato per una vacanza marocchina pagata interamente, quindi ha truffato per mettere tutto sulla sua carta di credito.Quella editrice, Rachel Williams, è stata fortunatamente salvata dopo aver firmato accordi per oltre mezzo milione di dollari per lavorare a programmi TV (inclusa una serie Netflix) e altri media attualmente in fase di sviluppo incentrati sulla storia di Sorokin.

Quando è stata attiva, Sorokin è riuscita a rubare $ 70.000 da Citibank depositando assegni e prelevando denaro prima di rimbalzare – una tecnica che gli artisti della truffa chiamano “assegno kiting”. Alla fine fu accusata di aver rubato quasi $ 300.000.

Sorokin

Se Sorokin servisse il minimo della pena, ciò equivarrebbe a un terzo della pena massima che avrebbe potuto subire, che sarebbe stata di 15 anni. Probabilmente verrà deportata di nuovo in Germania, dove vive la sua famiglia, dopo aver scontato la pena.