STRASBURGO DA’ RAGIONE AL TITANO SULLA CORTE PER IL TRUST

libertas.sm

STRASBURGO DA’ RAGIONE AL TITANO SULLA CORTE PER IL TRUST

I giudici della Corte Europea dei diritti dell’uomo hanno rigettato il ricorso presentato dal conte Enrico Maria Pasquini sentenziando che l’organismo sammarinese non ha violato la Convenzione

“La Corte per il trust sammarinese supera a pieni voti l’esame della Corte europea dei diritti dell’uomo”. E’ quanto scrive l’organismo sammarinese in merito ad una sentenza emessa dai giudici della Corte Europea dei Diritti dell’uomo. “La procedura vigente presso la Corte sammarinese per il trust e i rapporti fiduciari – si legge nella nota – è stata recentemente oggetto di esame da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo, in seguito al ricorso presentato da Enrico Maria Pasquini, il quale lamentava ripetute violazioni dell’art. 6 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. La Corte europea, composta tra gli altri dal Giudice per la Repubblica di San Marino, Gilberto Felici, ha sentenziato non sussistere alcuna violazione dell’art. 6 della Convenzione.(…)