ECCESSIVO DISAVANZO GLI ORGANISMI DI controllo del bilancio dell’UE agiscono tempestivamente contro l’Italia

Ruth Berschens dirige l'ufficio corrispondente a Bruxelles.

Ruth Berschens handelsblatt.com 28.5.19

La Commissione europea vuole avviare una procedura per i disavanzi in vista del debito nazionale italiano. Il boss della Lega Salvini attacca Bruxelles a testa alta.

Il vice primo ministro italiano respinge gli orientamenti dell'UE sul deficit di bilancio e attacca le regole precedenti.  Fonte: Reuters

Matteo Salvini

Il vice primo ministro italiano respinge gli orientamenti dell’UE sul deficit di bilancio e attacca le regole precedenti.(Foto: Reuters)

Bruxelles La Commissione europea è seria: la prossima settimana l’autorità vuole avviare un procedimento penale contro l’ Italia . La ragione è l’aumento del debito nazionale del paese. Secondo le previsioni di primavera della Commissione, il debito dello scorso anno è salito al 132,2% del prodotto interno lordo.

Entro il 2020, la Commissione prevede un aumento del 135,2 percento. “Questo sta chiaramente andando nella direzione sbagliata”, hanno detto diplomatici dell’UE. È pertanto molto probabile che la Commissione proponga un procedimento penale contro l’Italia.

La procedura è formalmente avviata solo dopo che i ministri delle finanze dell’UE l’hanno approvata. La decisione sarà presa dal Consiglio dei ministri delle finanze dell’UE (Ecofin) a luglio. Il gruppo dei ministri delle finanze dell’euro discuterà probabilmente il caso italiano nella sua prossima riunione a Lussemburgo il 13 giugno, hanno riferito circoli diplomatici a Bruxelles.

L’uomo forte italiano Matteo Salvini si è già convertito in un contrattacco. Le regole di bilancio del Patto di stabilità europeo sono “vecchie e obsolete”, hanno spumato il capo della Lega all’inizio di questa settimana. Userà la sua “energia totale” per cambiare quelle regole. L’UE deve concentrarsi sulla creazione di posti di lavoro invece di imporre qualsiasi numero. In alcune regioni italiane la disoccupazione giovanile è ancora al 50%.

Secondo lui, la BCE dovrebbe anche contribuire a garantire che i costi di finanziamento per i paesi dell’euro non sfuggano di mano. Martedì, Salvini ha chiesto una conferenza europea su come stimolare la crescita economica e gli investimenti.

Qui si dovrebbe anche parlare di un nuovo ruolo per la BCE , cioè di come la banca centrale potrebbe garantire il debito pubblico al fine di frenare la “speculazione”, ha detto Salvini su Facebook . Non è vero che i rendimenti dei titoli di stato italiani sono superiori a quelli degli altri paesi della zona euro. Le norme dell’UE dovrebbero mirare a ridurre la disoccupazione e non a raggiungere l’obiettivo del deficit del tre per cento.

A Bruxelles, si ritiene che i problemi del mercato del lavoro italiano siano essenzialmente fatti in casa. La Commissione europea ha criticato per anni il fatto che i governi di Roma stiano ritardando le riforme urgentemente necessarie, come il sistema di applicazione della legge o il diritto del lavoro obsoleto. E le poche riforme che sono state persino prese in considerazione hanno anche parzialmente ritirato il governo populista che ora è in carica. Ciò vale, ad esempio, per i tagli all’assicurazione pensionistica.

Il governo ha fatto appello a Bruxelles fin dall’inizio

L’eredità dei populisti di destra della Lega e dei populisti di sinistra del Movimento a cinque stelle era stata coinvolta fin dall’inizio con le guardie del bilancio di Bruxelles. Nel loro primo progetto di bilancio, i populisti hanno preso di mira un deficit pubblico del 2,4% del prodotto interno lordo per il 2019, tre volte più di quanto Bruxelles avesse precedentemente concordato.


Il rapporto disavanzo strutturale, ossia corretto per il ciclo, che la Commissione considera ancora più importante, era originariamente inteso a rafforzare il governo a Roma dello 0,8 per cento quest’anno. Secondo il Patto di stabilità, i paesi fortemente indebitati sono tenuti a ridurre il disavanzo strutturale dello 0,6% ogni anno.

Lo scorso autunno i bilanci romani hanno scioccato l’intera zona euro. A quel tempo, la Commissione europea minacciava di aprire un procedimento penale – dopo di che il governo italiano cedeva e presentava una fattura di bilancio corretta. Di conseguenza, la Commissione ha deciso a dicembre di rinunciare alla prima procedura per i disavanzi. Le tattiche elettorali possono aver avuto un ruolo in questo. Si temeva che una procedura penale europea prima delle elezioni europee avrebbe portato ancora più cittadini nelle braccia della Lega .

Nel frattempo la rinuncia alla procedura non ha portato nulla: la Lega ha vinto le elezioni europee. Il leader del partito Salvini si sente incoraggiato dalla vittoria elettorale non solo ignorando le regole del budget di Bruxelles, ma anche attaccando frontalmente. Pertanto, la Commissione europea non ha altra scelta che intervenire. L’Italia è dopo la Grecia lo stato dell’euro con la seconda montagna più alta del debito. Il paese non può permettersi un aumento del nuovo debito. Questo era chiaro a tutti i precedenti governi italiani. Sono sempre riusciti a mantenere il deficit del governo almeno al di sotto del limite consentito del 3%.

Paura dei mercati

Ma sotto il nuovo governo populista, tutte le dighe sembrano spezzarsi. L’anno prossimo, il rapporto disavanzo raggiungerà il 3,5 percento, se continua così, ha avvertito la Commissione europea nelle sue previsioni di primavera. La zona euro e il suo terzo Stato membro sono ora minacciati da un aspro conflitto con risultati incerti. Salvini procede dal peggio: la Commissione potrebbe imporre una multa fino a 3,5 miliardi di euro contro l’Italia e guidare il paese ancora più a fondo in debito, stuzzicando il capo della Lega.

Teoricamente, il Consiglio delle finanze dell’UE potrebbe effettivamente imporre un’ammenda di miliardi di dollari contro l’Italia se il governo di Roma rimane per sempre inopportuno nonostante gli avvertimenti. Ma probabilmente non succederà così lontano.

La zona euro sta lottando per punire i propri membri. Finora, non c’è mai stata una multa per i delinquenti di bilancio. Molto più delle guardie del budget di Bruxelles, il governo di Roma deve temere i mercati finanziari. I recenti detti di Salvini hanno causato alcuni disordini : gli spread sui titoli di stato italiani sono aumentati sensibilmente per due giorni . L’Italia deve stare attenta a non perdere completamente la fiducia degli investitori internazionali.