Carige: trattative con due banche per salvataggio (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il salvataggio di Carige è entrato nella fase cruciale e il suo esito sarà deciso dal sistema bancario. Tra le numerose controparti coinvolte sul dossier c’è fiducia che annunci importanti arrivino nel corso della prossima settimana al termine di una fitta sequenza di incontri e di tavoli negoziali che si dipaneranno a cavallo del week end. Due i canali aperti: quello con il fondo Apollo Global Management che nei giorni scorsi ha depositato un’offerta vincolante per la cassa genovese e che resta determinato a portare avanti la partita e quello con il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) che ha preso in mano il dossier per condurlo verso una soluzione di sistema. È proprio il Fitd del resto a condurre i giochi sotto lo sguardo vigile delle grandi banche contribuenti che intendono porre finalmente un punto fermo alla vicenda.

Anche se non si è ancora espresso formalmente, scrive MF, la sensazione è che il fondo guidato da Salvatore Maccarone sia rimasto freddo di fronte al rilancio di Apollo. Benchè migliorativa rispetto alla proposta iniziale, l’offerta dell’investitore americano è sembrata ancora penalizzante al sistema bancario che oggi è sempre più orientato verso una soluzione di sistema incardinata sulle due braccia del Fitd, lo Schema volontario e quello obbligatorio. Il primo sarebbe orientato a convertire in equity il bond subordinato da 312 milioni sottoscritto alla fine dell’anno scorso.

Altri 200 milioni potrebbero arrivare dal braccio obbligatorio che, alla luce della favorevole sentenza della Corte Ue sulla vicenda Tercas, avrebbe ora margine per intervenire direttamente. Questo ulteriore esborso non sembra comunque preoccupare il sistema perché il fondo obbligatorio potrà attingere alle risorse già presenti in cassa che dovranno poi essere riversate dalle banche nei prossimi anni. Al fianco del Fitd dovrebbero muoversi anche alcuni azionisti di Carige , a partire dalla famiglia Malacalza, oltre a nuovi investitori come il Mediocredito Centrale o il Credito Sportivo.

red/lus

(END) Dow Jones Newswires

July 04, 2019 02:30 ET (06:30 GMT)