La liberazione del Capitano Rackete, un emendamento giudiziario al Salvinismo

DANIEL VERDÚ elpais.com 4.7.19

La liberazione della giovane donna disarmata la politica di immigrazione e discorso di Salvini, che, nonostante questo, si innalza nei sondaggi la scorsa settimana

La capitana Carola Rackete entra en un coche policial antes prestar declaración ante el juez el 1 de julio.GUGLIELMO MANGIAPANE (REUTERS) / VÍDEO: EPV

Una donna di 31 anni e le manovre di una nave da 600 tonnellate nel porto di Lampedusa nelle prime ore del sabato  hanno smantellato una farsa politica che durava da più di un anno. 
I porti d’Italia non sono chiusi. 
O, almeno, non potevano essere. 
Il problema dell’immigrazione rimane irrisolto, nonostante la propaganda del Ministero dell’Interno italiano. 
E, cosa più importante, il salvataggio dei naufraghi nel Mediterraneo non è un crimine, ma un dovere. 
L’auto che respinge la maggior parte delle accuse contro Carola Rackete , il capitano della nave 
Sea Watch 3 che sabato ha attraccato a Lampedusa con 40 immigrati a bordo, è un colpo diretto alla mascella politica di Matteo Salvini. 
Un’altra cosa, ovviamente, sono i sondaggi, che sorridono ancora una volta dall’inizio del conflitto.

Il capitano ha vinto la prima partita per 
il Capitano (come i suoi seguaci conoscono Salvini) . 
La giudice Alessandra Vela, autrice dell’indagine preliminare, è stata molto chiara sulle accuse contro Rackete. 
“Il dovere di soccorrere non si esaurisce nel mero imbarco a bordo di un naufrago, ma nella loro guida verso un porto sicuro”. 
Una frase che distrugge la propaganda dello scorso anno dal Ministero degli Interni e delegittima 
il decreto 
Sicurezza Bis , il più grande lavoro legale di Salvini
che contiene un intero repertorio di strumenti legali per multare e imprigionare i responsabili delle ONG che salvano i migranti nel Mediterraneo centrale. 
Le parole “approdo sicuro” evidenziano anche che non è possibile riportare gli immigrati in Libia, come afferma il ministro.La capitana Carola Rackete entra en un coche policial antes prestar declaración ante el juez el 1 de julio.GUGLIELMO MANGIAPANE (REUTERS) / VÍDEO: EPV

Il giudice ritiene inoltre che le disposizioni contenute nella suddetta regola non siano applicabili alle azioni di salvataggio. 
Tutto questo articolato, quindi, è costruito su una premessa errata. 
“Il previsto divieto interministeriale (ingresso, transito e attracco) può essere applicato, sempre nel rispetto degli obblighi internazionali dello Stato, solo in relazione alle attività di carico e scarico di persone in violazione delle leggi vigenti nelle circostanze che non implicano un’ipotesi di salvataggio in mare o rischio di naufragio “. 
Cioè casi di traffico di immigrati.
Salvini fumava quando sentì la decisione e accusò una parte della magistratura di “fare politica” e di prendere una decisione “vergognosa”. 
“[Rackete] ha violato le leggi. 
Ha messo in pericolo la vita di alcuni soldati ed è ora libero. 
Torna in Germania per causare problemi lì e mettere in pericolo la vita di coloro che difendono il paese “, ha abbaiato su Twitter. 
La National Association of Magistrates ha risposto poco dopo in una nota, che lo accusa di aver piantato “un clima di odio già dimostrato nelle migliaia di 
post sui social network” diretti contro i magistrati. 
Il giudice Vela ha dovuto cancellare tutti i suoi profili dai social network a causa del linciaggio che stava subendo.
Ma il Ministro degli Interni domina la drammaturgia politica meglio di chiunque altro e, infatti, ha già anticipato che Rackete potrebbe essere rilasciato e ha preparato un decreto di espulsione dal paese. 
Una decisione che avrebbe fornito un’immagine potente per contrastare il suo fallimento a livello giudiziario. 
Ma il magistrato di Agrigente ha anche rifiutato di firmare quel decreto. 
Almeno fino al 9 luglio, quando il comandante di 
Sea Watch 3 è presente a testimoniare per i crimini che sono ancora imputati a favorire il traffico illegale di persone. 
Rackete può fare tutto ciò che vuole fino ad allora.
La realtà legale e sociale cammina parallelamente in Italia. 
E il vantaggio del leader della Lega è che ogni volta che c’è un evento con gli immigrati, ottiene un ritorno politico: qualunque sia il risultato. 
Il primo effetto del 
caso Sea Watch nei sondaggi che alimentano ogni movimento della Lega è stato positivo. 
Nell’ultima settimana, il gioco ha guadagnato 0,7 punti e il suo supporto si attesta al 38%, secondo il sondaggio settimanale condotto da SWG per Channel 7. Una cifra monumentale che ti permetterebbe di iniziare a pensare di lasciare il governo di coalizione formato con il Movimento a 5 stelle 
e inizia un’avventura per conto tuo
Il PD, d’altra parte, che ha cercato di ottenere un ritorno inverso sull’evento andando sulla barca e chiedendo la liberazione del comandante, è rimasto bloccato nei sondaggi e la sua accettazione tra gli elettori non è migliorata da settimane. 
Quando Salvini ha appreso i fatti, ha riacquistato il suo sorriso e ha ringraziato il Capitano Rackete.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.