Alitalia: Atlantia apre ma ok finale slitta a settembre (Rep)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

La nuova Alitalia è rimandata a settembre: lo scrive Repubblica, spiegando che da Atlantia è stata inviata a Mediobanca una lettera per rispondere alla richiesta dell’advisor di Ferrovie di partecipare all’operazione.

Il colosso infrastrutturale, spiega il quotidiano, vuole vederci chiaro: vuole parlare di governance, di piano industriale, di assetti e cariche nel Cda. E per arrivare a una decisione definitiva non basteranno certo poche settimane di rinvio: ecco perchè si punta ad allungare i tempi di questi approfondimenti a settembre.

Uno dei primi nodi da affrontare sarà il piano industriale e il network: secondo indiscrezioni, prosegue il quotidiano, Alitalia sarà utilizzata in particolare per il feederaggio, ovvero l’alimentazione di voli da un aeroporto medio-piccolo verso un hub più grande, dall’Est Europa. Una scelta che fa storcere il naso ad alcuni dei tecnici al corrente del nuovo progetto. Si prenderebbero passeggeri in scali del vicino Est, dalla Croazia alla Serbia e Paesi limitrofi, verso Roma da dove partono i voli transatlantici.

Alitalia scenderebbe quindi a un centinaio scarso di macchine. Sempre sul fronte della rete, il progetto prevede un rilancio degli slot di Milano Linate che sono nella disponibilità di Alitalia e che in molti casi non vengono utilizzati. Il piano punta a creare un campione di incassi dallo scalo più centrale di Milano verso l’Europa, mettendo in scacco easyJet a Malpensa e soprattutto Ryanair a Orio al serio. Quanto agli esuberi, ci sono mille persone a rischio, in gran parte nel settore di terra e uffici.

rov

(END) Dow Jones Newswires

July 12, 2019 02:55 ET (06:55 GMT)