Sorprese del Credit Suisse con rendimenti elevati

finews.ch 31.7.19

Nel secondo trimestre del 2019, il Credit Suisse ha superato di gran lunga le aspettative degli analisti finanziari. Non solo il business svizzero e quello asiatico, ma per la prima volta dopo tanto tempo anche il dipartimento commerciale Global Markets ha previsto aumenti significativi dei profitti. 

La banca svizzera Credit Suisse (CS) ha realizzato un utile di 937 milioni di franchi nel secondo trimestre del 2019 . Ciò rappresenta un aumento del 45 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato più recente è ben al di sopra delle previsioni degli analisti finanziari, che si aspettavano un profitto di circa 740 milioni di franchi. 

La raccolta netta è stata di CHF 9,5 miliardi, rispetto a CHF 9,6 miliardi nel primo trimestre. Le attività gestite hanno raggiunto i 1.460 miliardi di franchi alla fine del secondo trimestre (fine marzo 2019: 1.431 miliardi di franchi).

“Abbiamo continuato a offrire ottime prestazioni operative nel secondo trimestre del 2019, grazie all’esecuzione disciplinata della nostra strategia, con guadagni più elevati anno su anno e trimestre su trimestre. Dal lancio della nostra ristrutturazione nel quarto trimestre del 2015, abbiamo ottenuto per la prima volta un rendimento del capitale tangibile del 10% “, ha dichiarato mercoledì il capo del CS Tidjane Thiam .

Il business svizzero brilla

La buona performance è dovuta principalmente al business svizzero. La divisione Swiss Universal Bank (SUB) ha generato un utile ante imposte relativamente elevato di 654 milioni di franchi svizzeri per il secondo trimestre, con un incremento del 18% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Il rendimento del capitale regolamentare è stato del 20 percento.

La divisione Asia Pacifico (APAC) ha generato utili al lordo delle imposte di 237 milioni di franchi svizzeri nel secondo trimestre del 2019, con un aumento del 9% rispetto al trimestre dell’anno precedente. La sorpresa è, tuttavia, il taglio nel commercio del CS da chiamare. Per lungo tempo, il dipartimento in difficoltà ha suscitato una sorpresa con un utile ante imposte di 357 milioni di franchi svizzeri, rispetto ai 148 milioni di franchi svizzeri dello stesso periodo dell’anno scorso.

Meno transazioni temute

“Il coinvolgimento dei clienti è stato finora ad un livello interessante nel terzo trimestre del 2019; un potenziale aumento dell’attività di transazione dipenderà in particolare dalle condizioni di mercato prevalenti. Notiamo anche che prevediamo il solito calo stagionale degli utili dovuto al tempo di vacanza in molte regioni del mondo “, ha detto Thiam, guardando avanti fino alla fine del 2019.

“Prevediamo una crescita continua positiva del PIL globale entro la fine dell’anno, che dovrebbe essere inferiore alle previsioni precedenti. Inoltre, è probabile che il clima di mercato continui a essere influenzato dall’incertezza geopolitica, che a volte può portare a una minore attività di transazione », continua il capo CS.