Essilorluxottica: conquista GrandVision (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

EssilorLuxottica ha acquisito la partecipazione del 76,72% detenuta da Hal Holdings in GrandVision al prezzo 28 euro per azione. Il valore dell’operazione è di 7,2 miliardi di euro e aumentarà dell’1,5% (ossia a 28,42 euro) se la chiusura del deal non dovesse avvenire entro 12 mesi dalla data dell’annuncio.

Quando la transazione giungerà al termine – scrive MF – il colosso italo-francese dell’occhialeria lancerà un’offerta pubblica d’acquisto obbligatoria sulla totalità delle azioni rimanenti dell’azienda olandese. La chiusura dell’operazione, naturalmente soggetta a varie condizioni, comprese le approvazioni delle autorità competenti e le procedure di consultazione obbligatorie, è prevista nei prossimi 12-24 mesi.

“Dopo la creazione di EssilorLuxottica, che ho fortemente perseguito, l’acquisizione di GrandVision rappresenta la realizzazione di una visione che ha guidato le mie azioni e la crescita di Luxottica in tutti questi anni”, ha commentato Leonardo Del Vecchio, presidente esecutivo del gruppo. “Con GrandVision saremo in grado di completare la nostra rete retail, finalmente estesa in tutte le aree geografiche, e di rendere le nostre piattaforme multicanale e digitali pienamente efficaci. Aumenteremo la qualità dell’esperienza in negozio a beneficio di tutti i consumatori e dei nostri clienti wholesale”. Citigroup è stata financial advisor di EssilorLuxottica per l’acquisizione.

Il big dell’occhialeria ieri ha anche pubblicato i dati relativi al primo semestre. Nel periodo EssilorLuxottica ha registrato ricavi per 8,77 miliardi di euro, in crescita del 7,3%. L’utile netto adjusted è risultato in linea con l’andamento delle vendite e ha superato il miliardo di euro (+6,8%). L’utile operativo adjusted che ha avuto un’incidenza del 17% sul totale delle entrate, è cresciuto del 4,3% a 1,5 miliardi di euro. La solida performance di Ray-Ban, marchio di proprietà, si è confermata in tutte le aree geografiche e in tutti i canali, con una presenza in rapida crescita nel canale direct-to-consumer. A livello geografico, le aree emergenti, come Cina, India, Medio Oriente e Russia, hanno trainato le vendite, con un incremento del fatturato superiore al 10% a tassi di cambio costanti.

red/cce

(END) Dow Jones Newswires

August 01, 2019 02:21 ET (06:21 GMT)