l prezzo dell’oro sale a quasi $ 1.500

spiegel.de 6.8.19

Tra gli investitori, l’oro è considerato la valuta di crisi. Con la svalutazione della valuta cinese nella controversia commerciale, il metallo prezioso ha una domanda maggiore di quanto non lo fosse da molto tempo.

Oro: la crisi nel commercio globale sta generando una forte domanda

REUTER / Neil Hall / File

Oro: la crisi nel commercio globale sta generando una forte domanda

Mostra grafico

L’escalation della disputa commerciale tra Cina e Stati Uniti e l’accusa di Washington di manipolare la propria valuta per motivi competitivi hanno portato a un forte aumento del prezzo dell’oro . Martedì sera, un’oncia troy (31,1 grammi) alla Borsa di Londra costava a volte quasi $ 1475, più di sei anni fa.PUBBLICITÀ

Mostra grafico

In precedenza, a causa delle tensioni, anche gli investitori nel mercato azionario hanno rotto le azioni . Nel frattempo, la turbolenza è leggermente diminuita. Il mercato azionario tedesco, ad esempio, si è ripreso moderatamente, aumentando fino allo 0,8% nel frattempo. Di recente, l’indice principale Dax era ancora superiore dello 0,35 percento.

Mostra grafico
Mostra grafico

L’MDax , che rappresenta le azioni delle società tedesche di medie dimensioni, ha guadagnato 0,59. EuroStoxx 50 , che segue le maggiori società dell’Eurozona ed è considerato l’indice di riferimento per le azioni europee, avanzato di circa lo 0,4 per cento. Anche il prezzo dell’oro si è stabilizzato a livelli elevati nel corso della giornata. Il prezioso metallo è stato scambiato intorno a $ 1.463 un’oncia troy nel pomeriggio.

Molti investitori apprezzano la stabilità del valore dell’oro anche in tempi di crisi. Il prezzo: non genera interessi né dividendi e, nel lungo periodo, ha prodotto solo la metà delle azioni. Tuttavia, i rivenditori di metalli preziosi hanno osservato aumenti di prezzo dall’inizio di giugno. Durante questo periodo, il metallo prezioso ha guadagnato circa il 14 percento in valore.

Bitcoin sale a oltre $ 12.000

Secondo i commercianti, un leggero allentamento del conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina ha indotto la Cina a rivalutare la sua valuta martedì. Anche l’indice dei default di Dow Jones è leggermente aumentato all’inizio dello scambio dello 0,6 per cento, mentre l’indice di borsa della tecnologia Nasdaq è cresciuto dell’1,4 per cento. Tuttavia, secondo gli analisti, il fatto che la Cina abbia approvato la brusca svalutazione potrebbe indicare ulteriori passi nel conflitto commerciale.

Il calo dei prezzi delle azioni è in risposta all’annuncio del presidente americano Donald Trump della scorsa settimana: aveva parlato di addebitare $ 300 miliardi di beni cinesi con un dazio aggiuntivo del 10% . Trump ha anche sostenuto che la Cina non ha acquistato più prodotti agricoli statunitensi, come promesso. Pechino ha quindi annunciato contromisure, come l’ abbandono delle importazioni di prodotti agricoli dagli Stati Uniti. Lunedì, lo Yuan cinese in valuta è stato significativamente svalutato, gli Stati Uniti hanno quindi accusato la Cina di manipolazione della valuta. Pechino respinge l’accusa .

Mostra grafico

Lo slittamento dello yuan ha causato grandi disordini nelle borse. Alla luce della difficile situazione per gli investitori, il Bitcoin ha guadagnato di nuovo valore. Il prezzo della valuta digitale è salito a oltre $ 12.000. Bitcoin ha oscillato molto nelle ultime settimane . Alla fine di giugno, il prezzo è salito a poco meno di $ 14.000, il suo livello più alto dall’inizio del 2018, per poi scendere a circa $ 9.000 entro la fine di luglio.

Apr / dpa