Cosa provoca effettivamente la tempesta neo-banca

Finews.ch 14.8.19 | di Florian Wicki

Gli attori digitali nel mercato svizzero stanno costringendo le banche stabilite ad agire. Tuttavia, non sul fronte delle commissioni, in quanto un consulente  bancario parla con  Finews.ch .

“Le neo-banche capovolgeranno il mercato finanziario svizzero.” – “Le più importanti di queste neo-banche sono ora chiamate banche Challenger perché rappresentano una sfida per le banche classiche.” – “Queste banche Challenger e la digitalizzazione stanno causando una tempesta l’interruzione che spazzerà via tutti i pilastri delle entrate delle banche classiche “.

Queste e altre cattive notizie sono state ascoltate negli ultimi anni, terra di sbarco. Ma i risultati sono stati molto limitati finora, dalla tempesta era al massimo una brezza tiepida. Questo perché la minaccia rappresentata dalle neo-banche svizzere è rimasta finora molto limitata.

Concorrenza nazionale?

C’è Zak di Bank Cler da un lato e i suoi 18.000 clienti entro la metà dell’anno, il che significa che l’obiettivo di 200.000 clienti entro il 2021 sarà molto lontano .  E c’è Neon, che ha stretto una collaborazione con la banca dei mutui Lenzburg. Ciò è in contrasto con la concorrenza, sebbene creativamente sulla strada giusta, ma ha anche molti cantieri edili, come riportato da  finews.ch  in un test. 

E dall’estero arrivano i giganti Revolut e probabilmente – almeno secondo la loro stessa dichiarazione – N26 qui, ma la mancanza della licenza svizzera non è un’alternativa ragionevole alla tradizionale banca domestica, ma serve come supplemento massimo. C’è ancora molta speranza per il nuovo arrivato Yapeal, che vuole iniziare questo trimestre.

Di conseguenza, non sorprende che finora le banche stabilite non siano state troppo spaventate. Esempi di UBS e Postfinance mostrano che le commissioni per i clienti al dettaglio sono in aumento piuttosto che previste dagli esperti.

La bella addormentata nel sonno

“Anche se l’interruzione non si è materializzata, ci sono alcuni cambiamenti dall’emergere delle nuove banche in Svizzera – le istituzioni finanziarie classiche stanno lentamente emergendo dal loro sonno e sono alla base del rallentamento dell’innovazione che si è accumulato negli ultimi anni”, spiega Andre Brunner , partner della società di consulenza gestionale e tecnologica Capco, in conversazione con  finews.ch.

Le banche Challenger avrebbero guidato le banche affermate di fronte a loro come la nuova stella sul campo sportivo, che improvvisamente gioca bene e rende nervosi gli altri. Ciò innesca idee, ad esempio, ciò che è diventato evidente nell’onboarding digitale, sul quale improvvisamente sono state decretate più banche.

Brunner: “Credo che una grande banca come Credit Suisse o UBS non avrebbe mai avuto l’idea solo di provare qualcosa qualche anno fa.” O anche di avviare collaborazioni come Credit Suisse e Revolut . Questa è una situazione vantaggiosa per tutti, secondo Brunner, indipendentemente da quanto sia strategica o di lungo periodo.

Banca digitale per le PMI?

Inoltre, ci sarà un nuovo sviluppo nel prossimo futuro, come sottolinea Brunner: “Oggi sappiamo che anche le grandi case prendono seriamente in considerazione l’idea di portare sul mercato le banche Challenger digitali. Forse anche con un nuovo marchio indipendente, per un pubblico di nicchia molto specifico. »

L’idea non è quella di reinventare il retail banking svizzero con un’app, ma piuttosto di affrontare in modo specifico questioni specifiche, come “Pay & Save”, o l’intero argomento del banking online per le piccole e medie imprese »Modernizzare.

Questo con i requisiti specifici di un piccolo imprenditore, come la fatturazione, il pagamento di stipendi o il finanziamento intermedio, se ci sono strozzature finanziarie nella società. 

Sperimentare le banche

Brunner non può ancora nominare nomi specifici. Ma diverse grandi banche hanno seguito l’idea che esistesse un mercato che non sarebbe stato adeguatamente gestito oggi e che volevano occupare come una grande banca esistente. E in effetti, questa discussione è di solito ragionevolmente aperta, non solo vista come un fattore di guadagno, con il quale si possono generare affari redditizi.

Invece, vuoi solo provarlo: «Vedi quanto velocemente un tale progetto può essere gestito internamente, se ci sono apprendimenti, come diventare più agili in futuro o se c’è una certa accettazione sul mercato per tali offerte. In tal caso, la banca avrà un aspetto su come gestirla in futuro “, afferma Brunner.

Contrariamente al passato, le banche non sono più solo affari puri, ma nel frattempo uno è diventato quasi un po ‘sperimentale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.