Milano Finanza: Paperoni; guida ancora Del Vecchio, Berlusconi in top 10

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

La ricchezza in Italia è sempre più un affare dinastico. Dopo alcuni anni di purgatorio, le grandi famiglie industriali hanno infatti riconquistato le posizioni che contano nella classifica dei Paperoni italiani a cui è tradizionalmente dedicata la copertina ferragostana di Milano Finanza.

Tornano così sul podio dei nababbi di Borsa – al terzo posto – le famiglie Agnelli/Nasi/Elkann, forti di un patrimonio di oltre 7,5 miliardi, cresciuto del 7,2% fra il 10 agosto 2018 e il 9 agosto di quest’anno.

Accanto alla buona performance della cassaforte Exor (+5,5 nell’ultimo anno), la dinastia guidata da John Elkann deve ringraziare soprattutto l’effetto Cr7 sulla Juventus che ha portato il titolo a segnare un rialzo del 70% in 12 mesi e la società a guadagnare 600 milioni di capitalizzazione, in parte compensando i cali di Fiat-Chrysler e Cnh Industrial.

Mentre la graduatoria rimane saldamente guidata dal fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio (20,9 mld, -0,11% a/a), in seconda posizione figurano i Benetton. Nonostante il leggero calo del loro patrimonio borsistico (-3,8% a poco più di 8 miliardi), la famiglia di Ponzano Veneto ha saputo approfittare del crollo di altri Paperoni. Merito della rimonta di Atlantia, la holding che controlla Autostrade per l’Italia: dal minimo di 17,29 euro toccato lo scorso 5 settembre dopo il crollo del Ponte Morandi e con l’incombente minaccia di revoca delle concessioni autostradali, il titolo ha recuperato oltre il 30% grazie all’apparente allentamento delle tensioni con il governo.

Torna poi nella top 10, dopo la sorprendente esclusione dell’anno passato, la dinastia Berlusconi il cui fondatore Silvio è stato per anni – precisamente fra il 1996 e il 2004 – il re indiscusso di Piazza Affari. Cavaliere e famiglia hanno beneficiato soprattutto del balzo di Mediaset, (+11%) spinta dalle ambizioni di M&A internazionale, che ha permesso loro di tornare in nona piazza.

red

(END) Dow Jones Newswires

August 16, 2019 12:43 ET (16:43 GMT)