BORSA: Milano migliore in Ue, spread a 167 pb

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Piazza Affari registra la migliore performance tra le Borse del Vecchio Continente (+1,49%), con il presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte che ha accettato con riserva l’incarico ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella di formare il nuovo governo. 

La notizia sta avendo un impatto positivo anche sullo spread sceso a 167 punti base (174 pb in chiusura ieri). 

Sul tema Brexit la petizione presentata dall’attivista pro-Ue britannico, Mark Johnston, e pubblicata sul sito web del parlamento del Regno Unito per invitare il Governo a non sospendere i lavori parlamentari è stata firmata da oltre un milione di persone. 

“La sua intenzione di sospendere il parlamento Uk, per forzare una Brexit senza accordo, è una minaccia alla nostra democrazia”, ha dichiarato il leader del partito laburista britannico, Jeremy Corbyn. 

Tra le blue chip Prysmian segna un +3,5% a 19,66 euro dopo che Goldman Sachs ha promosso il titolo a buy da neutral con prezzo obiettivo che sale a 22,5 da 17,5 euro. Bene anche Cnh I. (+3,66%) e Tim (+3,58%). 

Brillano i bancari in scia al restringimento dello spread: Unicredit +2,57%, Banco Bpm +2,5%, Intesa Sanpaolo +2,2%, Ubi B. +2,01%, Bper +1,95%. 

Uniche blue chip negative sono Pirelli (-0,17%) e Atlantia (-0,27%). 

Sul resto del listino Banca Imi ha riavviato la copertura su Acea (+2,18% a 17,82 euro) con rating add e prezzo obiettivo a 20,2 euro. Sull’Aim Italia Wm Capital paga qualche presa di profitto dopo i rialzi di ier (+21,36% in chiusura). 

lpg 

(END) Dow Jones Newswires

August 29, 2019 04:57 ET (08:57 GMT)