B.Carige: prevede azioni gratuite a soci per massimi 10 mln

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

I commissari di Banca Carige e i vertici dello Schema Volontario di Intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi hanno siglato l’addendum sui meccanismi di assegnazione di azioni gratuite ai soci. 

Il meccanismo messo a punto dallo Schema volontario del Fondo Interbancario prevede, subordinatamente al buon esito dell’aumento di capitale e, dunque, della complessiva operazione di rafforzamento patrimoniale, l’assegnazione di azioni gratuite agli attuali azionisti di Carige per un controvalore che non potrà in nessun caso eccedere 10 milioni di euro. 

L’assegnazione di tali azioni – spiega una nota – è legata al possesso azionario, prescinde quindi dalla sottoscrizione di nuove azioni, ed è rivolta a tutti gli azionisti entro la partecipazione dello 0,1% del capitale sociale (55.265.855 azioni). L’assegnazione di azioni gratuite avverrà nel rapporto di una azione gratuita per ogni azione posseduta fino a 500 mila azioni; oltre tale soglia (ma entro lo 0,1% di partecipazione del Capitale Sociale) l’assegnazione sarà a riparto. Ne deriva un beneficio proporzionalmente molto più rilevante per i piccoli azionisti. 

Per incentivare la partecipazione attiva alla vita societaria in un momento così importante per la banca, il premio sarà maggiorato per gli azionisti che parteciperanno all’assemblea del 20 settembre, e prenderanno parte, anche per delega, alla votazione sull’aumento di capitale indipendentemente dal voto espresso (non importa se favorevole, astenuto, contrario), ferma restando la condizione dell’esito positivo dell’aumento. L’ammontare delle azioni gratuite assegnate al singolo socio sarà determinato in ragione del grado di partecipazione registrato in assemblea dalle azioni aventi diritto al premio. 

com/cce 

(END) Dow Jones Newswires

August 30, 2019 12:46 ET (16:46 GMT)