Bitcoin di INVESTIMENTO : l’alternativa più debole all’oro

. Frank Wiebe handelsblatt.com 2.9.19

Bitcoin ha dato il via alla costruzione di un intero mondo di criptovalute. Per gli investitori, è più interessante come investimento a breve termine.

In questa forma non è solo virtualmente sperimentato.  Fonte: X90033

Bitcoin come gioielli

In questa forma non è solo virtualmente sperimentato.(Foto: X90033)

Francoforte Il Bitcoin è un’invenzione smagliante. È un sostituto dell’oro? Un’alternativa valutaria per i sostenitori di teorie economiche ultraliberali? Uno strumento per i criminali ? Un mezzo di pagamento inefficiente che spreca enormi quantità di energia?

È tutto allo stesso tempo. E altro ancora: ha dato l’impulso di costruire un intero mondo di criptovalute. Per gli investitori, ma soprattutto, la domanda è interessante su come può usare. La storia passata della valuta virtuale, che esiste da circa dieci anni, ha mostrato un aumento senza precedenti, una profonda recessione e ancora e ancora violente fluttuazioni.

Nelle ultime 52 settimane, il prezzo più alto è stato di $ 13.796 e il più basso è stato di $ 3.191. Negli ultimi sette giorni , ha oscillato intorno al segno di $ 10.000 .

La speranza che la valuta virtuale soppianta altri mezzi di pagamento in una processione trionfale mondiale è svanita. L’avvertimento che la struttura scomparirà completamente nel vuoto, ma era anche prematuro. Dopo molte esitazioni, le banche tradizionali e i gestori patrimoniali mostrano anche una certa apertura alla domanda su quale scopo i bitcoin possano essere utilizzati dal punto di vista degli investitori.

Innanzitutto, ci sono tre aree di applicazione: come copertura contro la caduta dei prezzi, ad esempio sul mercato azionario, come mezzo di speculazione a breve termine e scommessa a lungo termine sul futuro delle valute virtuali. Un argomento separato è la partecipazione a IPO virtuali, i cosiddetti ICO (Initial Coin Offerings).

A causa dell’incertezza nei mercati, la funzione di copertura è una questione importante. Lo scambio di criptovalute Okex di Malta punta al collegamento tra il prezzo di Bitcoin e l’indice CBOE (Chicago Board Option Exchange), uno dei più grandi scambi di futures al mondo. Il Vix si basa sull’indice azionario statunitense S & P 500. Deriva dal prezzo delle opzioni su questo indice una misura delle fluttuazioni attese sulla borsa americana.

Poiché stabilisce il ritmo per tutte le altre borse mondiali, il Vix può essere usato molto bene come punto di riferimento per il nervosismo nei mercati. La tesi di Okex: all’aumentare del nervosismo, aumenta anche il prezzo di Bitcoin, “Vix è il nuovo amico di Bitcoin”, dicono. Tuttavia, questa correlazione varia notevolmente, questa correlazione.

Soprattutto ad agosto, era leggermente più alto di prima. Va anche notato che poiché il Bitcoin sta fluttuando molto bruscamente, una crisi crescente può portare a una fuga da questo mercato con crescente avversione al rischio.

Okex indica un altro contesto: quello tra Bitcoin e Gold. Il metallo prezioso viene acquistato anche quando gli investitori diventano nervosi e non si fidano più di altri investimenti. Pertanto, una piccola percentuale di oro nel deposito è stata a lungo considerata una copertura contro mercati troppo nervosi, ma anche contro l’aumento dell’inflazione.

Perché l’oro, come Bitcoin, non genera un rendimento costante, entrambi tendono a funzionare abbastanza bene anche a tassi di interesse bassi. La correlazione tra bitcoin e oro è più pronunciata di quella tra bitcoin e vix. 
Ciò solleva la domanda: cosa c’è di meglio della copertura: bitcoin o oro?

Rob Isbitts, fondatore e CEO di Sungarden Investments, preferisce il metallo prezioso, come ha scritto in un rapporto di agosto. La sua tesi di base: “Non sono un grande fan di oro o bitcoin come investimento a lungo termine. Ma sono sempre un fan della protezione del mio capitale. “Nella sua esperienza, l’oro protegge in modo più affidabile dalle paure del mercato che dall’inflazione. Vede anche la connessione tra oro e bitcoin. Ma la criptovaluta lo preoccupa che fluttua molto più dell’oro. “Non voglio analizzare nuovamente il mio sistema ogni otto secondi”, scrive. Ecco perché preferisce l’oro.

Chi vuole usare bitcoin per la speculazione, che si può solo augurare buona fortuna. Poiché non esistono dati fondamentali significativi, il prezzo dipende fortemente dalle notizie e dal sentimento attuali. In parte, gli esperti cercano anche di venire a patti con l’aiuto della tecnica del grafico.

Il sito Web di Cryptopotato.com ha visto il prezzo lunedì salire a 10.300 dollari o scendere a 9200 dollari – con una maggiore probabilità del primo caso. Spesso, tuttavia, tali dichiarazioni vengono invalidate molto rapidamente dai prezzi attuali.

Nigel Green, capo della società di servizi finanziari deVeere Group, prevede un aumento di circa $ 15.000 nel prossimo futuro. Conta sugli investitori che fuggono sempre più in valute “decentralizzate” per evitare i problemi politici e le fluttuazioni dei mercati tradizionali. Gestisce uno scambio di valute virtuali con deVeere Crypto.

Resta da chiedersi se i Bitcoin siano adatti come investimento a lungo termine. Chi è arrivato in anticipo dirà di sì, dopo che tutta la valuta è iniziata nel 2009 con un valore vicino allo zero. Solo raramente nella storia è stato possibile arricchirsi più velocemente degli anni seguenti. Ma dal crollo di oltre $ 20.000 a circa $ 3.500 nel corso del 2018, non vi è più alcuna tendenza apparente.

È chiaro che le criptovalute stanno diventando sempre più parte del processo economico. Ciò è indicato dall’annuncio di Facebook di lanciare la propria valuta con la Bilancia. Ciò è supportato dai piani del popolo cinese di rendere disponibile la propria valuta in forma virtuale. Eppure, con Mark Carney, capo della Banca d’Inghilterra , recentemente un eminente banchiere centrale ha incoraggiato la formazione di una valuta mondiale virtuale per porre fine al dominio del dollaro USA.

L’esperto Harsh Chauchan ha espresso sul sito web CCN ma l’opinione che questa proposta è più una minaccia per il Bitcoin. E in effetti, non si può escludere che questa prima e di gran lunga la più grande criptovaluta alla fine dia origine alla creazione di concorrenti ancora più grandi, che alla fine estromettono.

È evidente che progetti come i cosiddetti stablecoin sono stati recentemente annunciati, ad esempio con la Bilancia, il cui valore dipende da una singola valuta tradizionale o da molti altri. Spesso ci sarà una sorta di controllo centrale del sistema.

Questo è più simile alle valute tradizionali che a Bitcoin. Ma molti utenti potrebbero non preoccuparsene o, se la volatilità dei prezzi scompare, hanno ragione. Più criptovalute non significa necessariamente più Bitcoin.

Infine, anche il Bitcoin ha un ruolo negli ICO. In tal modo, le aziende rilasciano diritti d’uso virtuali o titoli che spesso si basano sul sistema Ethereum, la seconda criptovaluta più grande, che è molto più flessibile di Bitcoin. Questi diritti – o tecnicamente chiamati “token” – sono spesso pagati con bitcoin, ma ovviamente possono essere acquistati extra per questo.

In questo mercato, Wild West inizialmente ha governato. Ma i regolatori lo stanno affrontando in tutto il mondo e non si può escludere che alla fine diventerà un segmento di mercato relativamente rispettabile.

Conclusione: il Bitcoin ha il suo posto nel mondo finanziario. Inoltre, ha dato slancio alla costruzione di un intero mondo di criptovalute, che potrebbero avere un grande impatto in futuro se si pensa alla sola Cina. Per gli investitori è un uso limitato come una miscela, perché a volte cattura il nervosismo dei mercati tradizionali.

Non è ancora chiaro se i Bitcoin possano trarre vantaggio dal meraviglioso mondo delle criptovalute. E se vuoi solo fare congetture, devi adattarti a fluttuazioni dei prezzi particolarmente elevate. Tutto sommato: condizionatamente applicabile.