Kairos ha un nuovo amministratore delegato: ecco i dettagli

citywire.it 2.9.19

Fabrizio Rindi è il nuovo ceo ad interim di Kairos al posto di Fabio Bariletti, nell’attesa di trovare un sostituto di quest’ultimo.

Kairos ha un nuovo amministratore delegato: ecco i dettagli

Fabrizio Rindi (in foto) è il nuovo ceo ad interim di Kairos al posto di Fabio Bariletti, nell’attesa di trovare un sostituto di quest’ultimo. Rindi rimane presidente della sgr di Kairos.

Lo ha annunciato oggi Yves Robert-Charrue, head region Europe della banca svizzera Julius Baer, controllante di Kairos, di cui è anche presidente. 

Kairos ha, inoltre, deciso di aprire il capitale ai dipendenti chiave della società, che diventeranno gli azionisti di minoranza con una quota significativa. 

Julius Baer ha reso noto lo scorso venerdì che Kairos non è più in vendita. E nello stesso giorno Bariletti (foto in basso) ha deciso di lasciare il suo incarico preannunciando le dimissioni dalla società. Secondo indiscrezioni, Mediobanca si è sfilata dalle trattative intavolate con la banca svizzera Julius Baer sull’acquisizione della controllata italiana del risparmio gestito Kairos. 

La banca svizzera ha spiegato di “aver completato la revisione strategica in merito alla partecipata che mesi fa era stata messa sul mercato”, ritirandola di fatto dal mercato. 

Entro fine anno Kairos prevede, inoltre, di presentare un nuovo business plan. “Kairos sarà un laboratorio di innovazione per Julius Baer, anche sul fronte del lancio e della distribuzione di nuovi fondi”, ha aggiunto Yves Robert-Charrue, “e anche l’attività del wealth management sarà sviluppata”. 

Ora Julius Baer punta, quindi, a una più stretta alleanza tra le attività di gestione patrimoniale della banca svizzera e di Kairos, al servizio dei clienti domiciliati in Italia, uno dei mercati principali di Julius Baer. Questo includerà un più ampio accesso ai prodotti e servizi nell’ambito di gestione patrimoniale di Julius Baer.

La banca svizzera, nel nuovo scenario, non esclude di poter tornare a guardare al mercato italiano per eventuali nuove acquisizioni.