Bridgewater: il più grande hedge fund ripreso dal calo dei tassi statunitensi

Nessim Ait-Kacimi lesechos.fr 4.9.19

Il più grande hedge fund del mondo, Bridgewater, fondato da Ray Dalio, è stato penalizzato dal calo dei tassi di interesse di questa estate, soprattutto negli Stati Uniti. Dopo un anno molto buono, si sta dirigendo verso le perdite nel 2019, a meno che non ci sia un ritorno alla performance.

0601809812279_web_tete.jpg

Ray Dalio, il fondatore di Bridgewater Associates, il più grande hedge fund del mondo, rivendica il suo diritto di commettere errori

Come molti altri hedge fund, Bridgewater, il fondo di Ray Dalio è stato penalizzato dal calo dei tassi di interesse questa estate. Secondo i dati raccolti e analizzati da SG, la comunità alternativa era fortemente convinta che i tassi di interesse a 10 anni statunitensi avrebbero preferito aumentare. Ad agosto è accaduto il contrario e il rendimento del titolo americano decennale è sceso dal 2% all’1,50%. Il suo prezzo, che sta cambiando al contrario del tasso, è aumentato drasticamente. Questo aumento è stato accentuato dai catastrofici rimborsi delle posizioni corte degli hedge fund con l’obiettivo di limitare le loro perdite.

“Anno pericoloso”

L’hedge fund Bridgewater punta piuttosto sul loro rialzo a causa della correzione della bolla dei titoli di Stato. Non sembrava credere nel rischio di una recessione attraverso l’Atlantico. Questo calo dei rendimenti gli è costato caro. Dall’inizio dell’anno e fino al 23 agosto, il suo fondo “Pure Alpha”, investito in tutti i principali mercati, perde circa il 6% secondo Bloomberg. Nel giugno 2018, ha avvertito i suoi clienti che il fondo stava anticipando il declino di “praticamente tutti i beni” e che il 2019 sarebbe stato “un anno pericoloso”.

La sua cautela, che gli aveva permesso di guadagnare quasi il 15% l’anno scorso, si è rivoltata contro di lui nel 2019. In teoria, avrebbe dovuto incoraggiarlo a scommettere sulla caduta dei tassi di interesse e non sul loro aumento . Tuttavia, le analisi macroeconomiche a medio termine che il fondatore rende pubbliche possono essere diverse dalle scommesse tattiche a breve termine del suo hedge fund, che rimangono confidenziali e vengono prese collettivamente.

Tuttavia, i suoi investimenti in oro gli hanno permesso di limitare le sue perdite. Nei mercati azionari emergenti, il fondo è posizionato in particolare in Brasile e Corea del Sud. Crede nel potenziale a lungo termine delle azioni cinesi e vuole anche raccogliere più capitale dagli investitori cinesi. Investe in azioni come Biogen (biotecnologia), Bristol-Myers Squibb (farmacia), Eastman chemical, United Rentals (noleggio attrezzature), Macy’s (catena di negozi), Nucor (acciaio) e Royal bank of Canada

“Affinità per errori”

In un’intervista con il Financial Times all’inizio del 2018, Ray Dalio ha affermato di avere “un’affinità per gli errori” perché consentono progressi, sono vigili e non si addormentano sugli allori. Uno dei suoi  principi filosofici postula che “se non temi di sbagliare nel tuo viaggio verso la verità, imparerai molto. Se non sopporti errori, non progredirai mai.

“Burning man”

Nel 2016, prevedeva che Wall Street sarebbe scesa del 10% se Donald Trump avesse vinto. A livello economico, “Donald Trump è molto meno temerario di quanto mi aspettassi”, ha sottolineato al quotidiano britannico, mettendo in evidenza il suo programma di deregolamentazione e riduzioni fiscali. La sottoperformance del suo fondo non sembra aver turbato il fondatore di Bridgewater. Di ritorno dal Burning Man Festival in Nevada,  sembrava eccitato e rilassato– Ray Dalio (@RayDalio) , 2 settembre 2019 “> Era eccitato e rilassato,” Mi ha ricordato Woodstock (nota: il festival musicale organizzato nel 1969.) Che creatività incredibile! ” ha detto su Twitter.