UBS: La sterlina aumenterebbe a $ 1,30 se la Brexit e le elezioni fossero ritardate

expansion.com 5.9.19

Libbre e monete di ESPANSIONE DA SOGNO

Il ritorno della sterlina continua a forzare marce, oltre il 3% in due giorni, prima del freno del parlamento britannico ai piani di Boris Johnson. Secondo UBS, la sterlina potrebbe salire a $ 1,30 se la Brexit e le elezioni dovessero essere ritardate.

La Borsa di Londra soffre ancora oggi con l’attrazione rialzista della sterlina. Se le stime UBS per la valuta britannica sono soddisfatte, le pressioni al ribasso sulle società quotate su Ftse 100 potrebbero essere aumentate in misura maggiore.

Il prezzo della sterlina ha subito un’inversione di tendenza nelle ultime due sessioni. Martedì scorso ha iniziato ad affondare ai minimi dall’incidente improvviso di ottobre 2016. La valuta britannica è scesa a $ 1,195, al di sotto del supporto di 1,20 a cui aveva resistito durante tutto l’anno.

Solo due giorni dopo, la sterlina supera il livello di $ 1,23 , il risultato di una rivalutazione di oltre il 3% in sole 48 ore.

Le successive sconfitte di Boris Johnson nel parlamento britannico hanno provocato una svolta nelle aspettative sulla Brexit. Gli analisti sottolineano soprattutto che l’iniziativa del Parlamento di porre il veto a una Brexit senza accordo allontana il peggiore degli scenari considerati , quello di un’uscita non concordata e caotica del Regno Unito dall’Unione europea. Il Parlamento ha anche deciso la proposta di Boris Johnson di indire elezioni per il 15 ottobre.

Dopo i voti degli ultimi due giorni al Parlamento britannico, gli analisti di UBS avvertono gli investitori della manifestazione che potrebbe registrare la sterlina .

Secondo UBS Global Wealth Management, se l’ estensione di tre mesi è confermata nella data fissata per materializzare la Brexit , da ottobre 2019 a gennaio 2020, e le elezioni generali sono ritardate , la sterlina potrebbe salire a $ 1,30 .

La conquista di questo livello supporterebbe una rivalutazione aggiuntiva superiore al 5% rispetto alla sua quotazione attuale, e vicina al 9% dai minimi minimi registrati lo scorso martedì.

Gli analisti di UBS vanno oltre e aumentano le loro previsioni di aumenti a $ 1,35 , il massimo da maggio 2018, se il Regno Unito raggiungesse finalmente un accordo sulla Brexit con l’Unione europea.

L’accelerazione che registra il prezzo della sterlina nelle ultime due sessioni limita al 3% le perdite accumulate finora quest’anno rispetto al dollaro.

Il ritorno della sterlina è estensibile al suo passaggio con l’euro . La valuta della comunità perde nuovamente il riferimento di 0,90 unità per sterlina. Meno di un mese fa, l’11 agosto, l’euro ha raggiunto i massimi annuali a 0,932 unità.