Santander paga 100 milioni per il 51% di Hyundai Bank

M. MARTÍNEZ Espansion.com7.9.19

Concessionaria Hyundai.  ESPANSIONE DI HUYNDAI

La banca e l’auto iniettano 90 milioni in Hyundai Bank per finanziare il piano di espansione e soddisfare i requisiti normativi.

Santander ha contribuito con 103,5 milioni di euro a rilevare il 51% delle attività di finanziamento dell’auto Hyundai in Germania. La banca e il produttore sudcoreano hanno concordato di costituire una joint venture nell’agosto 2018 e nel marzo di quest’anno hanno reso operativa l’operazione, dopo aver incorporato diverse modifiche all’accordo iniziale negli ultimi mesi.

Santander ha pagato 57,6 milioni per il 51% delle azioni di Hyundai Capital Bank Europe, secondo i conti semestrali di Santander Consumer Finance. 

Inoltre, la banca ha iniettato circa 50 milioni per rafforzare i fondi propri di Hyundai Capital. “Il 15 febbraio 2019, le parti hanno firmato una modifica del contratto di acquisto e vendita in base al quale, per garantire l’espansione dell’attività nel corso del 2019 e conformarsi ai requisiti normativi, concordano di espandere le riserve della società di 90 milioni euro “, afferma il rapporto del consumatore. Di questo importo, Santander ha contribuito con 45,9 milioni e la casa automobilistica, i restanti 44,1. L’acquisto, con il quale Santander vuole espandere la propria presenza nel mercato del finanziamento automobilistico in Europa, ha portato ad un avviamento di 21,5 milioni di euro. L’attività acquisita ha generato una perdita di 2,6 milioni nel primo semestre.

A livello globale, Santander Consumer Finance ha realizzato un utile netto di 736 milioni nel primo semestre, il 5% in più. I profitti in Italia, Francia, Germania e Scandinavia sono migliorati tra il 10% e il 30%, ma il risultato in Spagna e Portogallo è diminuito del 25%, nonostante la stabilità del reddito raggiunta. Il consumatore, d’altra parte, ha venduto nel semestre prestiti falliti per un valore nominale di 530 milioni. È stato staccato da loro da 182 milioni, il 34% del nominale. Dei 530 milioni, 105 milioni provengono dalla Financiera el Corte Inglés. Per quanto riguarda il contenzioso, il rischio principale è rappresentato dal portafoglio di mutui in franchi svizzeri in Polonia. L’esposizione del consumatore ammonta a 2.380 milioni di zloty (560 milioni di euro). La giustizia europea deve pronunciarsi sulla possibile natura abusiva di questi mutui.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.