Investment Banker: sontuoso e sconsiderato?

finews.ch 23.9.19

A Londra, un numero particolarmente elevato di banchieri non sembra preoccuparsi molto del riciclaggio, del riutilizzo o della prevenzione dei rifiuti. Oppure fanno solo troppi soldi per prendersi cura di beni costosi.

Londra è la vera città del peccato? Come  già riportato da finews.ch  ad agosto, si potrebbe effettivamente supporre che il centro bancario di Londra – o quello che era una volta – era un tempo. Pranzi costosi, spacciatori di cocaina, strip club , in questo ordine.

Anche se questi tempi sono finiti ora, parte della decadenza dei vecchi tempi è ancora presente nelle menti dei banchieri. Questi sono due esempi pratici recentemente pubblicati su English Financial News.

I vestiti fanno le persone

Ad esempio, l’ufficio londinese della banca d’investimenti statunitense Goldman Sachs ha trovato causa nel trasferimento del suo quartier generale . E molti semi. La banca giunse alla conclusione che i dipendenti per 19 anni – così a lungo era la banca americana nella stessa posizione – i loro semi si depositarono in ufficio e non accettarono. Un totale di molte centinaia di pezzi, la maggior parte con un valore di oltre 1’000 franchi.

Ciò potrebbe essere spiegato dal fatto che Goldman Sachs a Londra mette ogni anno il 10 percento dei suoi dipendenti – i cosiddetti underachievers che non raggiungono i loro obiettivi – sulla strada. E quando vieni licenziato in una grande banca, è probabile che dovrai lasciare i locali in circa dieci minuti.

La banca vuole donare i semi ora al benessere, ma sta con questo passo prima di un problema: la pulizia. Perché molte delle tute dovrebbero essere pulite chimicamente prima di poter essere indossate di nuovo, e questo onere finanziario non sarebbe voluto da un’organizzazione di soccorso.

Biciclette costose, banchieri pigri

I banchieri londinesi non solo lasciano i loro vestiti costosi in ufficio, ma sempre più spesso la loro bici. A seguito dei massicci licenziamenti, dozzine di biciclette si sono fermate davanti alle principali banche di investimento, alcune del valore di oltre 12000 franchi , secondo il Financial News .

Uno dei motivi era che i dipendenti licenziati avrebbero dovuto portare a casa la famosa scatola di effetti personali in modo che non potessero portare la bicicletta con loro allo stesso tempo e poi dimenticarsene in seguito.

O che la bici fosse intrappolata nel garage della banca e che gli ex banchieri non volessero bussare a una bicicletta con il loro ex datore di lavoro. O come ha detto un banchiere al giornale: “Le bici sono laggiù [nel garage della banca] e quando le persone lasciano la banca, pensano:” Come faccio a portare questa bici a casa e mi ripagherà? “”

Non solo biciclette

Banche come Goldman Sachs o Morgan Stanley hanno ora riconosciuto il problema. Lavorano con enti di beneficenza che riciclano e spediscono biciclette alle persone bisognose.

Inoltre, le biciclette verranno fornite dopo un certo tempo con segnali che avvertono che le biciclette possono essere portate via se si fermano per più di un certo tempo.

Oltre alle biciclette, secondo il giornale a volte sono rimasti altri veicoli. Ad esempio, nel parcheggio di Canary Wharf, il complesso di uffici di Londra dove hanno sede le filiali Credit Suisse, Citibank e Morgan Stanley, un’Alfa Romeo e una Porsche sono state lasciate in piedi per anni prima che il rispettivo proprietario – ed ex dipendente – rientrasse avere.

Si dice che un banchiere abbia mai deluso una Ferrari, ma ciò non ha potuto essere confermato.