Arabia Saudita: ha luogo il viaggio del Bundesrat con i banchieri

finews.ch 17.10.19

Svizzera, Arabia Saudita, banche

Il consigliere federale Ueli Maurer ha rinviato la visita in Arabia Saudita con una delegazione bancaria a seguito dell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi. Ma predominano gli interessi economici. Il viaggio è ora in corso, come rivelato dalla ricerca di finews.ch .

A causa delle critiche mondiali contro l’Arabia Saudita dopo l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi , il governo svizzero aveva originariamente posticipato un viaggio programmato nel regno del deserto l’anno scorso. Come ha appreso finews.ch , la visita avrà luogo la prossima settimana: il consigliere federale Ueli Maurer viaggerà con i rappresentanti del centro finanziario a Riyad e negli Emirati Arabi Uniti. 

Pertanto, il presidente federale Maurer sostiene nuovamente una delegazione di banchieri svizzeri a Weibeln per le loro attività in Medio Oriente. L’Arabia Saudita è un mercato importante per le istituzioni finanziarie locali: il CEO del Credit Suisse Tidjane Thiam è già stato lì quest’anno per assicurarsi una licenza bancaria locale. Oltre al Credit Suisse, UBS è anche coinvolta nell’offerta pubblica della compagnia petrolifera statale Saudi Aramco, che potrebbe diventare la più grande IPO di sempre.

Banchiere di spicco

La delegazione attorno a Maurer, che vola nella penisola arabica dal 27 al 29 ottobre, è piccola: solo cinque banchieri accompagnano il Consiglio federale per la seconda visita del governo svizzero nel Regno entro meno di due anni. Tra questi, Herbert Scheidt è uno dei rappresentanti più importanti della gilda. Scheidt è presidente dell’Associazione svizzera dei banchieri e presidente della banca di Zurigo Vontobel. 

Solo tre settimane fa, il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Salman , ha dichiarato di essere in definitiva responsabile dell’uccisione di Khashoggi, avvenuta “sotto la sua supervisione”. Non è chiaro se questo primo commento pubblico su questo scandalo abbia a che fare con i tempi del viaggio. 

Mancanza di supporto

Un addetto stampa del Dipartimento federale delle finanze non ha voluto commentare la richiesta di finews.ch . Il regime di Riyadh, dove si svolgerà il prossimo vertice del G20, spera non meno per l’aiuto delle banche straniere per ridurre la loro dipendenza dal petrolio. A luglio, la Svizzera ha allentato le restrizioni all’esportazione di parti antiaeree nel paese. 

Anche la visita agli Emirati è complicata: solo a giugno due ex membri del consiglio di amministrazione della Falcon Private Bank per il loro ruolo nello scandalo della corruzione sul fondo sovrano malese 1MDB sono stati condannati a lunghe pene detentive . I pubblici ministeri svizzeri, che sentono la banca in ballo a causa di possibili comportamenti illeciti in relazione al riciclaggio di denaro, non hanno ricevuto alcun sostegno dagli Emirati.