HSBC si prepara alla dolorosa ristrutturazione

Etienne Goetz lesechos.fr 28.10.19

Il gigante bancario ha registrato un calo degli utili del 24% nel terzo trimestre. Le prestazioni in Europa e negli Stati Uniti sono considerate “inaccettabili”. I dettagli della ristrutturazione sono ancora in discussione all’interno della banca.

0602140464097_web_tete.jpg

HSBC.

Tolga Akmen / AFP

HSBC sta preparando le menti per le misure draconiane per arginare la caduta dei profitti del colosso sino-britannico. Nel terzo trimestre, l’utile netto della società è precipitato del 24% a $ 2,97 miliardi. In queste condizioni, il direttore generale ad interim Noel Quinn ha avvertito gli investitori che la banca non avrebbe raggiunto il suo obiettivo di redditività che aveva fissato all’11% di rendimento del capitale proprio (RoE) nel 2020.

Questa lavagna è spiegata da un delicato contesto di tassi bassi e guerra commerciale  sullo sfondo della Brexit senza fine , ma anche dalle prestazioni dell’establishment bancario in Europa e negli Stati Uniti ritenute ”  inaccettabili”  dal leader. Nel Vecchio Continente, HSBC ha registrato una perdita di $ 424 milioni, rispetto a un utile ante imposte di $ 634 milioni l’anno precedente. Dall’altra parte dell’Atlantico, il gigante bancario ha registrato un utile ante imposte, in calo del 36% a $ 299 milioni.

Resilienza asiatica

In Asia, anche se  le proteste sociali continuano ad Hong Kong, la culla storica della banca, i risultati sono stati ”  resilienti  “. Lo stabilimento ha registrato profitti al lordo delle imposte leggermente superiori a $ 4,66 miliardi. Sul mercato azionario il titolo HSBC è stato comunque penalizzato da un calo del 3,14% all’apertura.

“I  precedenti piani messi in atto non sono più sufficienti per migliorare le prestazioni di queste attività, date le prospettive deteriorate per la crescita dei ricavi” , ha dichiarato Noel Quinn. Il management sta prendendo in considerazione misure per riportare il gruppo sul percorso sostenibile della redditività: ”  Stiamo quindi accelerando i piani per rimodellare e spostare il capitale verso una migliore crescita e opportunità di rendimento”.

Opzioni in Francia e negli Stati Uniti

Il leader ha rifiutato di fornire dettagli fino al febbraio 2020, quando sono stati presentati i risultati annuali. Il gruppo ha già avviato un piano per tagliare 4.700 posti di lavoro in tutto il mondo, pari al 2% della sua forza lavoro. Il numero di  10.000 posti aggiuntivi circola da diverse settimane. Il gruppo ha 238.000 dipendenti in tutto il mondo.

La banca potrebbe anche uscire dalle negoziazioni sui mercati azionari dei paesi occidentali. Infine, HSBC sta ancora studiando la vendita di tutta o parte della  sua rete in Francia, impiegando 3.000 delle 8.000 persone che ha in Francia. Gli analisti di UBS, tuttavia, ritengono che ”  ci vorrà molto più che vendere la rete francese e liberare capitali statunitensi per eseguire le equazioni”.   Le misure riguardanti la banca di mercato saranno decisive, avvertono gli analisti.

Noel Quinn, che ha recitato dal licenziamento a sorpresa di John Flint quest’estate, non ha nascosto la sua ambizione di rimanere permanentemente al timone della banca. In attesa di qualsiasi decisione, mette in guardia gli investitori da oneri aggiuntivi nel quarto trimestre relativi alla ristrutturazione. L’ente ha inoltre aumentato le proprie riserve per inadempienze creditizie a $ 883 milioni.