Vivendi studia il trasferimento del suo 29% in Mediaset per risolvere il conflitto

Expansion.com 8.11.19

Sede centrale di Mediaset. 

Cerrar Publicidad

La decisione spianerebbe la fusione di Mediaset con la sua controllata spagnola per creare un gigante europeo.

Il gruppo francese Vivendi si mischia a vendere il 28,8% che possiede a Mediaset per risolvere il conflitto che hanno mantenuto per anni e che, se confermato, aprirà la strada alla società di media italiana per fondersi con la sua controllata spagnola. Il gruppo francese, proprietario di Canal Plus, sarebbe disposto ad accettare almeno 3,7 euro per titolo, che rappresenta un premio del 37% rispetto al prezzo di Mediaset Italia, controllato dalla famiglia Berlusconi. A questo prezzo, Vivendi avrebbe inserito circa 1.260 milioni, secondo il quotidiano Il Sole 24 Ore e Bloomberg ha confermato.

La società transalpina è salita ieri dello 0,44% in borsa con una capitalizzazione di 3.219 milioni, e Mediaset España, proprietaria di Telecinco e Cuatro, ha rivalutato l’1,08%, con un valore di 1.845 milioni.

Vivendi e Mediaset cercano un accordo dopo che, all’inizio della settimana, un tribunale di Milano ha ritardato fino al 22 novembre un’audizione per consentire loro di esplorare un accordo che sblocchi la fusione del gruppo transalpino e della consociata spagnola per creare MediaforEurope (MFE) .

Vivendi mantiene una disputa con Mediaset per anni dopo aver frustrato un’alleanza tra i due e ora si oppone alla fusione, approvata a settembre, perché ritiene che dia un controllo rafforzato alla famiglia Berlusconi nel gruppo risultante. Per bloccarlo, ha intentato azioni legali in Italia, Spagna e Paesi Bassi, dove avrebbe avuto il quartier generale del MFE. Tuttavia, negli ultimi giorni Vivendi e Mediaset cercano di raggiungere un accordo che potrebbe avvenire attraverso la vendita del 28,8% di loro proprietà diretta e indiretta nel gruppo, ma con meno del 10% dei diritti di voto.

Peninsula Holding

Se Vivendi decidesse di cedere, almeno una parte potrebbe essere acquisita dal fondo Peninsula Holding, che a settembre ha firmato un accordo con Mediaset Italia per acquistare fino a 355 milioni di azioni del nuovo MFE. Peninsula Holding è una società con sede in Lussemburgo, che comprende tra i suoi dirigenti l’ex presidente di Endesa e direttore di Mediaset Spagna, Borja Prado e Javier de la Rica, tra gli altri.

D’altra parte, la Federazione calcistica spagnola (RFEF) ha assegnato ieri i diritti di emissione della Copa del Rey in Spagna, parte dell’Europa e di altri paesi per questa stagione e le prossime due per circa 80 milioni di euro. RFEF è fiducioso di superare i 100 milioni di euro per i tre anni. In Spagna, il concorso è stato assegnato a Mediaset.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.