Credit Agricole: ci interessa un’aggregazione in Italia (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il Cfo del gruppo Credit Agricole, Jerome Grivet, alla European Conference organizzata da Ubs, ha spiegato che il piano industriale della banca al 2022 si fonda sulla crescita organica, ma che l’M&A non è escluso a priori, “soprattutto in Italia, Polonia e nel settore dell’asset management”. Il manager ha poi aggiunto che deve essere chiara una cosa: “La banca non vuol avere a che fare con gli Npl” e “intende restare azionista strategico di maggioranza di Amundi”. 

Secondo S&P Global Market Intelligence, scrive MF, il Credit Agricole è il terzo istituto europeo per asset totali al secondo trimestre del 2019, pari a 1.854 miliardi di euro. Per fare un confronto, Unicredit ha asset per 831 miliardi e Intesa Sanpaolo per 787 miliardi. 

red/sda 

(END) Dow Jones Newswires

November 15, 2019 02:38 ET (07:38 GMT)