Il professore di riciclaggio di denaro

finews.ch 19.11.19

Un professore dell’Università di Miami, un esperto di corruzione e riciclaggio di denaro sporco, ha cercato esperienza pratica nel suo campo. Le banche svizzere avrebbero dovuto essere coinvolte. Ora è minacciato di 20 anni di reclusione.

“Insegniamo al meglio ciò che più abbiamo bisogno di imparare” o “Insegniamo al meglio ciò di cui noi stessi abbiamo bisogno per imparare di più”, secondo l’autore e pilota americano Richard Bach .

Secondo questo detto, il famoso professore Bruce Bagley dell’Università di Miami, co-autore di un libro sulla criminalità organizzata e un noto esperto di riciclaggio di denaro e corruzione in Sud America, ha accusato gli Stati Uniti di aver riciclato denaro dalla corruzione venezuelana, come Guardian ha scritto.

Banca svizzera al suo interno

Secondo un atto di accusa, da novembre 2017, il professore ha ricevuto 14 bonifici bancari dalla Svizzera e dagli Emirati Arabi Uniti per un valore complessivo di 3 milioni di dollari.

Secondo l’accusa, Bagley ha trasferito la maggior parte del denaro sui conti bancari di un complice allo scopo di mascherare l’origine e il proprietario del denaro. Ma Bagley avrebbe dovuto mantenere una commissione del 10 percento per sé.

Bagley, 73 anni, di Coral Gables, in Florida, se condannato per riciclaggio di denaro a tutti gli effetti, verrebbe incarcerato per i prossimi 20 anni.

Esperto rinomato

Nega le accuse. Il suo avvocato ha dichiarato al quotidiano Miami Herald : “Siamo fiduciosi che alla fine della giornata verrà riabilitato [Bagley]”.

Bagley è coautore di “Drug Trafficking, Organized Crime and Violence in the Americas Today”, secondo il Guardian . Ha anche testimoniato prima del Congresso degli Stati Uniti e come esperto di tribunale ed è un intervistato popolare per le organizzazioni giornalistiche.

Unica lezione

Secondo l’avvocato degli Stati Uniti Geoffrey Berman a New York, Bagley ha specificamente aperto conti bancari per riciclare denaro per gli stranieri corrotti: “I fondi presumibilmente lavati da Bagley furono le tangenti e la corruzione rubate ai cittadini venezuelani”. Disse Berman.

Per il capo dell’ufficio dell’FBI di New York, William Sweeney , è chiaro che Bagley ha beneficiato del lavaggio dei proventi degli atti criminali di altri. E ha riassunto il caso in modo conciso: “L’unica lezione che Imparando oggi dal professor Bagley è che andrai in tribunale con il coinvolgimento nella corruzione pubblica, nella corruzione e nell’appropriazione indebita. “