Alitalia: senza consorzio a rischio prestito ponte 400 mln (Mess)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il salvataggio di Alitalia torna nel limbo. A mezzanotte di ieri è scaduta la settima proroga, senza che Fs fosse in grado di presentare una lettera binding con la costituzione del consorzio e, nonostante l’ottimismo del premier Giuseppe Conte, il futuro è sempre più nero. 

Lo scrive il Messaggero spiegando che nonostante ciò, ieri, per la prima volta, Delta è uscita allo scoperto con una nota ufficiale confermando “un interesse di lunga durata nella partecipazione al rilancio di Alitalia” restando “impegnata a mantenere una forte partnership tra le due compagnie”. Nonostante la dichiarazione a sorpresa di Delta, per Alitalia lo scenario appare quasi un rebus visto che l’eventuale richiesta dell’ennesima proroga – a differenze delle altre volte – oggi non ha un tavolo di trattativa sul quale appoggiare la richieste. Atlantia non ha chiuso completamente la porta, ma “la disponibilità a proseguire il confronto per l’individuazione del partner industriale e per la definizione di un business plan condiviso, solido e di lungo periodo per il rilancio di Alitalia” è legata al coinvolgimento di Lufthansa sebbene il ceo della compagnia tedesca, Carsten Spohr, abbia di fatto chiuso alla possibilità di partecipare a un eventuale consorzio prima di una radicale ristrutturazione di flotta, rotte e dipendenti. 

La palla ora è sul tavolo del Mise che agisce di concerto con palazzo Chigi, mentre i commissari si sarebbero incontrati ieri a Milano per uno scambio di idee su come procedere visto che allo stato mancherebbero i presupposti giuridici per chiedere la nuova proroga. Da segnalare che in assenza dell’offerta da parte di un consorzio, sono a rischio i 400 milioni del Tesoro – previsti nella legge finanziaria – destinati al nuovo prestito che consentirebbe alla compagnia di arrivare con la cassa necessaria fino alla primavera prossima. Il che significa che senza una soluzione urgente, mai come oggi la compagnia italiana è stata vicina al fallimento. 

alu 

(END) Dow Jones Newswires

November 22, 2019 02:48 ET (07:48 GMT)