LVMH, in procinto di rilevare Tiffany per 16.700 milioni di dollari

expansion.com 24.11.19

L’attrice Audrey Hepburn di fronte al negozio Tiffany & Co di New York (“Colazione con diamanti”, 1961). ESPANSIONE

Il gigante del lusso francese guidato da Bernard Arnault aumenta la sua offerta a $ 135 per ogni azione della casa di gioielleria americana. Secondo il Financial Times, l’operazione potrebbe essere confermata domani.

Il lussuoso colosso francese LVMH non finisce nei suoi sforzi per avere l’iconico gioiello Tiffany & Co nel suo portafoglio di marchi. Secondo il Financial Times oggi, il gruppo che possiede spettacoli come Dior e Givenchy ha messo sul tavolo una nuova offerta di acquisto in contanti di $ 135 per ogni azione degli Stati Uniti, quindi la società avrebbe valutato $ 16,3 miliardi a cui si aggiungerebbero altri 350 del debito netto.

Questa proposta supererebbe di gran lunga quella che ha lanciato alla fine di ottobre, che era di $ 120 per titolo , e quella che ha presentato la scorsa settimana è stata di $ 130. Inoltre, rappresenta un premio del 7,5% rispetto al prezzo di Tiffany di venerdì.

Secondo fonti vicine alla questione, l’operazione potrebbe essere annunciata ufficialmente domani lunedì, sebbene avvertissero che entrambe le società dovevano ancora discutere alcuni aspetti prima di chiuderlo definitivamente. Al momento, né LVMH né Tiffany ne hanno parlato.

Se completata con successo, questa sarebbe la più grande acquisizione effettuata dalla società guidata da Bernard Arnault, un record che detiene ancora l’acquisto di Christian Dior , per il quale ha erogato $ 12 miliardi nel 2017. Con Tiffany, l’azienda aumenterebbe il suo presenza nel mercato della gioielleria, uno dei segmenti in più rapida crescita nel settore del lusso e in cui hanno già una presenza importante grazie all’italiano Bulgari – che si è unito alla ‘famiglia’ nel 2011 per 5,2 miliardi di dollari – . Inoltre, questo movimento gli permetterebbe di rafforzare le sue attività negli Stati Uniti, il suo secondo mercato più grande dopo l’Asia.

Fondato nel 1837, il famoso negozio di gioielli americano ha registrato $ 4,4 miliardi di entrate l’anno scorso. LVMH, nel frattempo, è il più grande gruppo al mondo di marchi di lusso, con un fatturato annuo vicino ai 50.000 milioni di dollari.