La Bank of England registra una multa a Citigroup

ROBERTO CASADO expansion.com 26.11.19

Edificio del Citigroup. Notizie Bloomberg ESPANSIONE

Il regolatore britannico sanziona la banca americana con 51 milioni.

La Bank of England, attraverso il dipartimento che supervisiona le banche con operazioni nel Regno Unito (PRA), ha imposto un’ammenda di 44 milioni di sterline (51 milioni di euro) alle filiali britanniche di Citigroup, per non averlo segnalato corretto per il regolatore circa le sue posizioni di capitale e liquidità per diversi anni.

Questa è la sanzione più alta mai approvata dal PRA. Altre ammende più elevate inflitte alle banche nel Regno Unito, per eventi quali la manipolazione dei tassi di interesse o il mercato dei cambi, sono state stabilite dalla Financial Conduct Authority (FCA).

Tra giugno 2014 e dicembre 2018, le operazioni di Citi a Londra “non hanno inviato all’autorità di regolamentazione relazioni complete e rigorose”, a seguito di gravi errori nei suoi sistemi di flusso di dati interni, secondo la Bank of England. “Sebbene Citi abbia sempre mantenuto un surplus di liquidità e capitale, gli errori sono persistiti per un periodo di tempo significativo ed erano gravi e diffusi. Ciò ha comportato errori significativi nelle relazioni, tra cui sei questioni sostanziali che avrebbero potuto avere un impatto materiale. Ciò significa che i rapporti non erano affidabili e non davano alla PRA un quadro reale della posizione patrimoniale e di liquidità di Citigroup Global Markets Limited. ”

Secondo l’analisi del supervisore, Citi non ha dedicato un numero sufficiente di dipendenti alla preparazione delle relazioni e gran parte della documentazione presentata era “inadeguata, date le sue dimensioni, complessità e importanza sistemica”.

Sam Woods, vice governatore della Bank of England e CEO della PRA, indica che “i rigorosi rapporti regolatori delle aziende sono fondamentali per la PRA per adempiere al suo lavoro. Citi non ha soddisfatto gli standard di governance e supervisione aspettarsi da una banca sistemica “.

Citi ha accettato i risultati dell’indagine, grazie a ciò che ha ottenuto una riduzione del 30% della sanzione. In caso contrario, sarebbero stati 62,7 milioni di sterline.

Secondo fonti della banca americana, “Citi attribuisce la massima priorità al rispetto dei requisiti informativi regolamentari e ha dedicato risorse significative ad essa prima, durante e dopo gli eventi a cui si riferisce la PRA. Citi ha collaborato pienamente con il PRA durante il processo e nel 2019 una società di revisione indipendente ha confermato che la banca ha risolto i problemi identificati “.