Il Manchester City supera i record di valutazione nello sport con il trasferimento del 10%

expansion.com 27.1-.19

La vendita di poco più del 10% del gruppo proprietario del Manchester City alla società di venture capital Silver Lake per $ 500 milioni significa valutare la società proprietaria della squadra di calcio allenata da Pep Guardiola a $ 4,8 miliardi, la più preziosa massimo mai raggiunto da una società di calcio.

L’attività calcistica non smette di crescere e questa tendenza ha un impatto diretto sugli importi che gli investitori sono disposti a pagare per entrare nella partecipazione azionaria delle principali società calcistiche.

L’ultimo trasferimento di azioni in una delle principali squadre della Premier League , Manchester City, si traduce nella valutazione più alta della storia per una società di calcio.

Il proprietario di Manchester City, la holding del City Football Group (CFG), con sede ad Abu Dhabi e anche proprietario di attrezzature provenienti da Stati Uniti, Australia e Cina, ha venduto poco più del 10% alla società di capitali di rischio Silver Lake .

Il City Football Group, controllato dallo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, è la società che possiede, oltre a Manchester City, l’American New York City, l’australiana Melbourne City, il giapponese Yokohama Marinos, il cinese Sichuan Jiuniu e il Girona FC della Lega Spagnolo.

Per acquisire questa partecipazione in CFG, la società americana ha pagato 500 milioni di dollari, circa 454 milioni di euro. Secondo il quotidiano “Financial Times”, Silver Like è stato attratto dai suoi investimenti dal boom sperimentato dai diritti di trasmissione del calcio e dal potenziale di crescita in mercati come Asia, Stati Uniti e Medio Oriente.

L’importo di questa transazione aumenta la valutazione del 100% di City Football Group (CFG), la holding del Manchester United (attualmente terza in Premier League e con il pass già assicurato al round di 16 della Champions League), a 4.800 milioni di dollari , circa 4.363 milioni di euro. Questa cifra rappresenta un nuovo record, essendo il più alto di quelli raggiunti da una società di calcio.

Lo stesso mese, Manchester City ha annunciato ricavi record nella stagione 2018-19, raggiungendo 535,2 milioni di sterline, circa 630 milioni di euro.

Rivali citati

Il suo “vicino” rivale, il Manchester United , il club egemonico dei decenni precedenti nel Regno Unito e il più vincitore del calcio britannico, è quotato a Wall Street con una capitalizzazione di 2.750 milioni di dollari, quasi la metà della valutazione derivante dal trasferimento effettuato nell’azienda CFG.

Queste cifre rimangono anni luce dopo la valutazione di un altro club storico europeo, la Juventus di Torino , oggi protagonista per l’annuncio di un aumento di capitale di 300 milioni di euro. Con le cadute registrate oggi alla Borsa di Milano, la sua capitalizzazione è ridotta al di sotto di 1.500 milioni di euro.

Il resto delle società calcistiche europee quotate in borsa sono ben al di sotto della barriera della valutazione di 1.000 milioni. Il tedesco Borussia Dortmund è quotato con una capitalizzazione vicina a 800 milioni di euro, mentre l’ Ojax olandese , semifinalista nell’ultima edizione della Champions League, raggiunge a malapena 400 milioni di valore sul mercato azionario.

Marchi di maggior valore

Se si prendesse come riferimento solo il valore del marchio delle principali società calcistiche europee, Manchester City occuperebbe la quinta posizione nella classifica stilata alla fine della stagione 2018-2019 dalla società di consulenza Brand Finance, con un marchio valutato 1.255 milioni euro, 14,4% in più rispetto alla stagione precedente.

In questa classifica il club britannico ha solo Real Madrid (1.646 milioni), Manchester United (1.472 milioni), Barcellona (1.393 milioni) e Bayern Monaco (1.314 milioni).