Scandalo del Mozambico: assoluzione in un caso chiaro

finews.ch 3.12.19

Sorprendentemente, il principale imputato è stato assolto dallo scandalo sulla corruzione del Mozambico. Gli ex dipendenti del Credit Suisse confessati nello stesso caso stanno aspettando il loro verdetto. Anche il CS non è fuori dal bosco.

Jean Boustani  (nella foto sotto) è stato considerato la mente dello scandalo della corruzione nel paese del Mozambico sudafricano sud-orientale. Il caso contro il 41enne libanese e gli impiegati del cantiere navale Privinvest ad Abu Dhabi sembrava chiaro. Tre ex dipendenti del Credit Suisse (CS), Andrew Pearse , Surjan Singh e Detelina Subeva , hanno testimoniato contro di lui.

Boustani aveva pagato circa $ 200 milioni in tangenti – di cui circa $ 50 al banchiere di investimenti CS Pearse – per portare a terra gli ordini per Privinvest per un importo di circa $ 2 miliardi, le accuse erano contro di lui. CS aveva parlato e strutturato alcuni di questi prestiti in Mozambico – e Pearse aveva ricevuto pressioni per abbassare le commissioni per Privinvest.

La custodia sembrava impermeabile

Un tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Brooklyn ha accusato Boustani e l’accusa mirava a condannarlo per frode. Perché per i pagamenti del prestito il CS aveva emesso obbligazioni in euro, che il Mozambico nel 2016 a causa dell’eccessivo indebitamento non ha potuto rimborsare. Inoltre, numerosi pagamenti sono passati attraverso i conti bancari statunitensi a Manhattan.

Il modo delle transazioni ha portato anche sull’East River – quindi la giurisdizione a Brooklyn è giustificata, quindi i pubblici ministeri.

Casse di documenti e migliaia di e-mail incriminanti di Boustani e dei banchieri CS hanno reso il caso apparentemente impermeabile.

 Perché a Brooklyn?

E poi questo. Dopo diverse ore di trattative, Boustani è autorizzato ad allungare il pugno e ad abbracciare i suoi avvocati, secondo l’agenzia di stampa “Bloomberg” . I tre giudici lo hanno assolto sotto tutti gli aspetti: frode, frode sugli investimenti e riciclaggio di denaro. La corruzione e la corruzione non potevano comunque essere ascoltate in questo tribunale di Brooklyn.

Il ragionamento: la giuria non era diventata evidente perché i pubblici ministeri del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DoJ), i presunti crimini che Boustani aveva portato alla giustizia proprio a Brooklyn. I crimini hanno avuto luogo al di fuori di questa giurisdizione.

I limiti del lungo braccio della giustizia americana

L’avvocato di Boustani ha detto nelle sue osservazioni iniziali che gli Stati Uniti non erano la polizia mondiale – e ha colpito il chiodo alla testa. Il DoJ aveva portato lo scandalo della corruzione in modo risoluto e rapido all’accusa. Ma i pubblici ministeri avevano trascurato il fatto che i crimini reali erano stati commessi al di fuori degli Stati Uniti.

Boustani, a cui inizialmente è stato negato il pagamento di una cauzione per un importo di $ 20 milioni, è un uomo libero. Il caso evidenzia i limiti del braccio altrimenti lungo della giustizia americana. Fondamentalmente, la rete di corruzione e pagamenti avveniva in un triangolo tra il Mozambico, la sede di Privinvest ad Abu Dhabi e il CS a Londra.

Un modello di business fallito

Il caso complesso può essere distillato nei seguenti processi: Privinvest, una società del miliardario franco-libanese Iskandar Safa , insieme a Pearse di CS, ha creato un modello di business per promuovere l’economia del Mozambico.

Con i prestiti, le compagnie statali acquistarono una flotta per la pesca del tonno, costruirono strutture portuali e un sistema di sorveglianza costiera. Tutti gli ordini sono stati elaborati da Privinvest – i pagamenti del prestito sono andati direttamente da CS e dalla Russian VT Bank ad Abu Dhabi. Il Mozambico ha garantito i prestiti ed è fallito.

Otto persone sono state accusate in questo caso e solo Boustani è stato processato. I tre ex impiegati CS ora stanno aspettando i loro verdetti. Altri quattro accusati, incluso l’ex ministro delle finanze del Mozambico Manuel Chang , non sono sotto la custodia degli Stati Uniti.

Indagini contro il CS in corso

Il CS ha fornito prove alle autorità statunitensi ed è esso stesso oggetto di indagini da parte della Finma e della British Financial Supervisory Authority FCA. Il Mozambico aveva citato in giudizio CS lo scorso marzo presso la High Court di Londra.

Richieste del paese indigente, il CS dovrebbe assumere le garanzie per i prestiti rotti, la banca svizzera ha rifiutato questo autunno . C’erano singoli autori all’interno della banca al lavoro. Avrebbero abilmente superato i controlli interni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.