La Commissione europea agita un pacchetto di salvataggio per NordLB

Elisabeth Atzler handelsblatt.com 5.12.19

I tutori della concorrenza di Bruxelles approvano l’iniezione di capitale per l’Hannoveraner Landesbank. Ha anche urgentemente bisogno di nuovi mezzi.

Francoforte La Commissione europea accetta il pacchetto di salvataggio per la malata Norddeutsche Landesbank (NordLB) . Ha scoperto che i piani della Germania per migliorare la capitalizzazione di NordLB “nessun aiuto” includono, ha detto l’autorità dell’UE giovedì sera.

Mesi fa, lo stato della Bassa Sassonia, lo stato della Sassonia-Anhalt e lo Sparkassen-Finanzgruppe avevano concordato un pacchetto di salvataggio di 3,6 miliardi di euro. Gli osservatori della concorrenza con sede a Bruxelles credono che ciò sia accaduto a “condizioni di mercato”. La Banca centrale europea, in quanto autorità di controllo competente, ha approvato il progetto alla fine della scorsa settimana.

Il vicepresidente della Commissione Margrethe Vestager, responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che lo stato investe a condizioni che un proprietario privato avrebbe accettato; ciò è in linea con le norme dell’UE in materia di aiuti di Stato. ”

Il NordLB si basa fortemente sui soldi del piano di salvataggio, che ora può anche scorrere. Attualmente, il coefficiente di capitale di base è del 6,53 percento, il 10,6 percento richiesto dai requisiti normativi. I proprietari di NordLB puntano a un coefficiente di capitale di base del 14 percento.

Le forti svalutazioni sui prestiti delle navi hanno portato la Banca a una perdita record di 2,35 miliardi di euro nel 2018. Di recente è stata sottocapitalizzata con la tolleranza della vigilanza finanziaria.

Gli azionisti e la Sparkassen-Finanzgruppe hanno lottato a lungo per ottenere aiuti per la NordLB. Il risultato: la Bassa Sassonia fornirà alla banca 1,5 miliardi di euro di capitale proprio e una garanzia di 800 milioni di euro.

Lo stato della Sassonia-Anhalt riceverà 200 milioni di euro e il gruppo finanziario delle casse di risparmio 1,1 miliardi di euro. Hanno anche convenuto di ridurre il totale dello stato patrimoniale da 154 a 95 miliardi di euro e di ridurre le attuali posizioni a tempo pieno di 5.250 a 2.800 a 3.000.

Il principale proprietario della banca è lo stato della Bassa Sassonia, che possiede circa il 60 percento. Sono coinvolti anche lo stato della Sassonia-Anhalt e le casse di risparmio della Bassa Sassonia, della Sassonia-Anhalt e del Meclemburgo-Pomerania Anteriore.