Swiss Re: ritrovata l’assicurazione

Les Echos.fr 7.12.19

Swiss Re ottiene un prezzo soddisfacente per il suo ritiro da ReAssure.

Doppia (Swiss_Re_)

“Meglio un momentaneo rubacuori di un lungo errore senza copertura.” Swiss Re segue il detto nazionale vendendo la divisione ReAssure nel Regno Unito  per £ 3,25 miliardi al Phoenix Group. Questa  attesa cessione inizierà a pesare sui conti dell’ultimo trimestre, a causa di una perdita di valore di questo portafoglio chiuso di contratti di assicurazione sulla vita e di vecchiaia a seguito della caduta dei tassi di interesse. Ma una volta raggiunto, consentirà alla riassicurazione numero due al mondo di aumentare di 12 punti il suo rapporto di solvibilità, deconsolidando un’attività assetata di capitale date le normative svizzere e di guadagnare. E soprattutto, il capo Christian Mumenthaler vince un prezzo ai vertici della gamma considerata per l’IPO di questo business, abbandonato lo scorso luglio. Poiché la transazione sarà regolata principalmente in azioni, l’impresa di Zurigo dovrà giudicare la sua creazione di valore nel tempo. Ma il terzo grande ha pagato in contanti, per 1,22 miliardi di sterline, faciliterà la riapertura delle valvole di rimborso delle azioni mentre la quota trattenuta sarà una fonte di flusso di cassa. Le occasioni mancate dell’anno 2019 non causano più alcun rimpianto, non più l’IPO si è fermata del flirt abortivo con il giapponese SoftBank, la cui stella è seriamente sbiadita da allora. Cosa c’è di meglio per digerire il ritardo preso sul numero uno del mondo Munich Re.