BlackRock considera sottovalutato il rischio politico in Spagna e in Italia

ROBERTO CASADO expansion.com 11.12.19

Bandiere di Spagna e Italia DREAMSTIME EXPANSION

Il gigante degli investimenti riduce le posizioni nelle obbligazioni della periferia europea.

Nelle ultime settimane, le attività in Europa hanno nuovamente attratto grandi investitori internazionali. La ripresa del programma di acquisto di attività da parte della Banca centrale europea (BCE), la stabilizzazione macroeconomica e l’attenuazione dei rischi politici come Brexit, Italia e controversie commerciali spiegano la rinascita del Vecchio continente.

Uno studio della banca svizzera UBS mostra come i grandi investitori stiano tornando sui mercati europei, con acquisti netti nell’ultimo mese nelle borse italiane, svizzere, britanniche, francesi e spagnole. Solo la Germania ha subito un deflusso di denaro. Il team di strateghi del mercato azionario di JPMorgan consiglia di continuare a rafforzare i portafogli con quote dei parquets della zona euro, poiché le loro valutazioni rimangono relativamente basse. La banca americana nota che il PER della borsa spagnola (numero di volte in cui il prezzo contiene l’utile delle società) è inferiore del 29% alla sua media storica.

Questo ottimismo con l’Europa non è condiviso da BlackRock nelle sue previsioni di mercato per il 2020, che sono state presentate ieri a Londra. Scott Thiel, uno degli strateghi del colosso statunitense degli investimenti (gestisce quasi 7 miliardi di dollari nei suoi fondi), ha dichiarato ieri che l’aspettativa di una crescita economica del prossimo anno potrebbe consentire agli scambi globali di crescere in media tra il 5% e il 10% . Si tratta di un rendimento inferiore rispetto al 2019, in cui il mercato è stato spinto dalle banche centrali.

Ma il centro studi BlackRock ritiene che i parchi che possano funzionare meglio per catturare quella redditività siano quelli dal Giappone e quelli dai mercati emergenti. Al contrario, il gestore preferisce ridurre nei suoi fondi il peso delle Borse europee, “poiché i mercati sembrano aver completamente scartato l’impatto delle misure della BCE”.

Nel campo del reddito fisso, l’impresa annullerà anche le posizioni nel debito di paesi europei come la Spagna e l’Italia . “Abbiamo ridotto per sottoponderare le obbligazioni dei governi della periferia europea. Riteniamo che i rendimenti siano insufficienti per compensare gli investitori per rischi politici sottovalutati nella regione”.

Come spiega Thiel, “il prezzo di mercato riflette già l’attuale politica della BCE, e sembra esserci ben poco percorso per nuovi stimoli. Inoltre, sebbene ora non sia al centro del mercato, le tensioni politiche rimangono un problema importante in Europa – qualcosa di ovvio recentemente in Italia e Spagna – e premi e rendimenti sembrano sottovalutare tali rischi. Pertanto, abbiamo deciso di sottoponderare le obbligazioni della zona euro “.

Al momento, un’obbligazione spagnola con un periodo di rimborso decennale paga un rendimento dello 0,43%, lontano dall’1,44% a dicembre 2018. Le ripetizioni elettorali in Spagna non sembrano aver destato preoccupazione sul mercato. Il debito italiano con la stessa scadenza paga una cedola dell’1,20%, quando un anno fa offriva il 3,11%.