Ci sono ancora più di dodici miliardi di marchi tedeschi nei cassetti tedeschi (A differenza di molti altri paesi dell’euro, le vecchie banconote e monete possono essere scambiate indefinitamente presso la Bundesbank)

m.spiegel.de 15.12.19

I tedeschi stanno ancora accumulando enormi somme di denaro in banconote e monete di D-Mark. A quanto pare, molti di loro non vogliono separarsi dalle banconote grandi in particolare. Vale la pena cercarlo.

Bernd Wüstneck / eg / dpa

Banconote e monete: secondo la Bundesbank, i cittadini hanno ancora D-Mark per miliardi

L’ euro è stato introdotto quasi 18 anni fa , ma a quanto pare non tutte le persone hanno completamente salutato il marco tedesco. Secondo la Deutsche Bundesbank , le banconote e le monete per un valore totale di 12,46 miliardi di DM (6,37 miliardi di EUR) non erano state scambiate fino alla fine di novembre.

In base a ciò, 5,83 miliardi di marchi sono contabilizzati dalle banconote e 6,63 miliardi di marchi dalle monete. Ciò corrisponde a 165 milioni di banconote e oltre 23 miliardi di monete.

Gran parte delle partecipazioni, tuttavia, sono state negoziate con l’introduzione di liquidità in euro all’inizio del 2002. I marchi D da 70 a 90 milioni di marchi vengono ora inviati alla Bundesbank ogni anno – e la tendenza è in calo.

In particolare, le grandi banconote – 100, 200, 500 e 1000 – sono ancora in circolazione. Finora non sono state ancora restituite banconote da 3,55 miliardi di marchi, dal momento che queste grandi denominazioni venivano spesso utilizzate per conservare il valore.

Ancora e ancora i tesori di D-Mark vengono scoperti per caso, nascosti nei cassetti, negli scantinati, nei libri o nel giardino. A differenza di molti altri paesi dell’euro, le vecchie banconote e monete possono essere scambiate indefinitamente presso la Bundesbank. Il tasso di cambio è rimasto invariato dall’introduzione dell’euro: è possibile ottenere un euro per un D-Mark di 1.95583.