ESCLUSIVO: “Il lancio di Disney + in Francia sarà enorme! Promette Kevin Mayer

Fabienne Schmitt David Barroux lesechos.fr 15.12.19

In un’intervista con “Les Echos”, Kevin Mayer e Maxime Saada, rispettivamente direttore della divisione Disney “Direct-to-consumer & International” e presidente del consiglio di amministrazione di Canal +, annunciano un rafforzamento della loro partnership. Canal + sarà il primo a offrire Disney +, il servizio SVoD molto intuitivo per i media che verrà lanciato in Francia il 31 marzo 2020.

Da sinistra a destra: Kevin Mayer, direttore della divisione “Direct-to-consumer & International” di Disney e Maxime Saada, presidente del comitato esecutivo di Canal +.

Già partner storici da vent’anni, Disney France e Canal + stanno rafforzando la loro storia d’amore come parte del lancio di Disney +. Canal + sarà il primo a offrire nelle sue offerte il servizio SVoD molto orientato ai media nel catalogo prescelto con “The Mandalorian”, “The beautiful and the Tramp” o “The World secondo Jeff Goldblum”.

Lanciato negli Stati Uniti all’inizio di novembre, dove ammonta già a oltre 10 milioni di abbonati , Disney + dovrebbe essere lanciato in Francia il 31 marzo. Per poterlo avere anche, Orange , SFR , Bouygues Telecom e Iliad dovranno passare attraverso Canal +, che ha il mandato esclusivo di distribuzione.

In un’intervista con “Les Echos”, Kevin Mayer, direttore della divisione “Diretto al consumatore e internazionale” di Disney e Maxime Saada, presidente del consiglio di amministrazione di Canal +, spiegano il significato di questa cooperazione rafforzata tra i due gruppi.

Perché questo accordo è importante per Disney e Canal + in Francia?

Kevin Mayer.Ciò che è più importante per noi è soddisfare la domanda dei futuri consumatori offrendo loro, a livello locale e nel modo che meglio si adatta alle loro abitudini, il contenuto che vogliono vedere. L’accordo con Canal + è l’unico nel suo genere finora concluso al mondo, ad eccezione di quello con Verizon, un operatore di telecomunicazioni americano di altissima qualità. Con Canal +, il cui marchio è completamente in linea con quello della Disney, quello che volevamo è un potente partner di distribuzione in grado di promuovere i nostri servizi in un ambiente di marchio di alta qualità. Maxime è il primo con cui ho interagito su questo tipo di partnership da giugno. Ovunque possiamo stipulare questo tipo di accordo, lo faremo. In alcuni paesi, la richiesta sarà principalmente disegnata da OTT, il consumatore scaricherà la nostra applicazione Disney +. In altri avremo anche partner. In Francia, offriremo entrambi i modelli, ma è probabilmente attraverso la nostra partnership con Canal + che raggiungeremo la maggior parte delle persone.

Maxime Saada. Questa partnership esclusiva è un nuovo importante passo nella trasformazione del modello Canal +. Prima di tutto, saremo i primi a offrire Disney + nelle nostre offerte pur essendo l’unico punto di contatto per gli operatori (Orange, SFR, Bouygues Telecom, Free, ecc.) Che desiderano distribuire questo nuovo servizio SVoD in Francia.

Inoltre, il canale Canal + continuerà a trasmettere la prima esclusività in Francia di tutti i film Disney, Pixar, Marvel, Lucasfilm e 20th Century Fox, inclusi Star Wars, Avengers o Avatar. Infine, il gruppo ottiene la distribuzione esclusiva dei canali Disney in Francia (Disney Channel, Disney Junior) e continuerà a offrire i canali National Geographic, Voyage e Fox Play.

Come vedi le cose in Francia? Quanti abbonati Disney + ti aspetti?

K. M. È difficile, se non impossibile, sapere … La chiave è la relazione che Disney svilupperà con i consumatori. È molto importante raggiungerli e convincerli a rimanere. A livello globale, prevediamo di avere tra i 60 e i 90 milioni di abbonati per Disney + entro la fine di settembre 2024. La Francia deve avere una quota significativa in questo totale.

Mr. S. Disney è il gruppo di intrattenimento più bello del mondo. Nessun altro attore è in grado di produrre ciò che la Disney fa in termini di cinema. Disney è anche un caso da manuale in termini di acquisizioni strategiche e sviluppo di risorse: da Pixar a Marvel e da Lucasfilm a Fox. È un onore per Canal + essere il partner di tale gruppo.

Canal + ha una relazione di oltre venti anni con Disney, ampiamente acclamata dai nostri abbonati. E come ha sottolineato Kevin, l’allineamento dei due marchi Disney e Canal + è molto forte. Il lancio di Disney + sarà l’evento culturale dell’anno 2020. E sono convinto che supereranno tutti gli obiettivi che si sono prefissati.

Negli Stati Uniti, Verizon offre Disney + gratis ai suoi abbonati per un anno. È efficace?

K. M. Verizon acquista abbonamenti all’ingrosso a Disney per poter offrire questo privilegio ai suoi abbonati alla loro rete in fibra ottica e ad alcuni dei loro abbonati mobili. Ciò consente loro di guadagnare rapidamente quote di mercato in un settore delle telecomunicazioni molto competitivo. È un accordo esclusivo: Verizon è l’unico in grado di fare una simile offerta negli Stati Uniti.

In Francia, non rischieresti di aumentare il prezzo degli abbonamenti includendo Disney + nei tuoi bouquet?

M. S.  Non possiamo ancora rivelare il prezzo e le nostre offerte, ma il valore fornito da Disney + è indiscutibile. Negli Stati Uniti, il servizio è offerto a $ 6,99 al mese e ottieni l’accesso a migliaia di film e nuove serie. Ci saranno nuovi servizi e una forte integrazione con la nostra piattaforma myCanal. L’attesa è già considerevole.

Cosa cambierà questo accordo per Canal +?

M. S. Siamo a una vera svolta nella storia di Canal +. In pochi mesi, abbiamo garantito ai nostri abbonati l’accesso a Netflix, la Champions League e l’Europa League dal 2021, Ligue 1 fino al 2024 e ora Disney +, canali Disney esclusivi, Film Disney e Fox solo otto mesi dopo la loro uscita nelle sale.

K. M. Ci aspettiamo una partenza fanfara. Il lancio il 12 novembre negli Stati Uniti, non posso mai dimenticarlo. Abbiamo superato i 10 milioni di registrazioni Disney + il giorno dopo il lancio. Sapendo che gli abbonati hanno diritto a una settimana gratuita. All’inizio di febbraio, sveleremo nuovi dati sui nostri abbonati paganti.

Ci sono stati bug al lancio negli Stati Uniti …

K. M. È vero, eravamo spaventati! Non ci aspettavamo così tante folle. Abbiamo avuto un problema di architettura con l’applicazione quando in precedenza avevamo utilizzato lo stesso tipo di architettura per altri servizi. Il servizio ha funzionato per i registranti ma non è stato in grado di elaborare nuove richieste di registrazione. Ci sono volute tre o quattro ore per correggere questo problema e siamo stati in grado di elaborare un numero enorme di registrazioni nei giorni seguenti.

Con Disney +, il mercato dello streaming entra in una nuova era

La battaglia in streaming è in pieno svolgimento tra Netflix, Amazon, Apple, Disney … Ucciderà?

K. M. Forse non ci sarà abbastanza spazio per tutti , ma potrebbe esserci spazio per diversi attori. Nei servizi di streaming musicale come Spotify o Apple Music, l’esperienza e la personalizzazione sono diverse, ma i cataloghi sono gli stessi. Nello streaming video, ogni servizio è unico. Se vuoi Pixar, Marvel e Star Wars, devi abbonarti a Disney. Se vuoi “The Crown”, hai bisogno di Netflix … La maggior parte delle persone non sarà in grado di abbonarsi a tutti i servizi, sarebbe troppo costoso. Le case faranno quindi dei compromessi, ma, alla fine, non sono preoccupato per Netflix e molto fiducioso per la Disney.

M. S.  La sfida per noi era soprattutto che Canal + non era vittima di questa battaglia. Con questo accordo, stiamo consolidando la nostra attività di editori e distributori, che ci consente di riunire in un’unica sottoscrizione tutta la ricchezza dei contenuti di Canal +, nonché i migliori contenuti e servizi di partner come Disney.

La televisione tradizionale morirà?

K. M. No, non credo. La televisione lineare o in diretta è in declino, ovviamente, ma sarà comunque guardata, soprattutto per notizie, sport o eventi importanti come gli “Oscar”, gli “Emmy Awards” o anche programmi come “Survivor”, ” The Bachelor ”… I modelli di consumo stanno cambiando. Per film e serie, la domanda sarà sempre più guidata da servizi che ti permetteranno di guardare quello che vuoi, quando vuoi.

M. S. Sport, che oggi costituisce una parte importante dei nostri programmi, è un baluardo. Inoltre, Canal + ha avviato una trasformazione digitale per anticipare questi nuovi usi. MyCanal rappresenta ora il 40% del consumo complessivo di Canal +, una cifra che sta crescendo molto fortemente anno dopo anno.

Disney + è una trasformazione del modello per il gruppo che costa a caro prezzo. Non è una scommessa rischiosa?

K. M. Il rischio maggiore sarebbe di non correre rischi e rifiutarsi di cambiare … Perché il mondo sta cambiando. Il nostro gruppo, i suoi modelli di business, devono evolversi . In particolare, la pay TV venduta via cavo, da cui dipendiamo molto, è in declino. Credo che il consumatore che cerca contenuti molto specifici lo troverà ovunque si trovi, qualunque sia il mezzo che lo distribuisce.

Ecco perché la cosa più importante è avere potenti programmi nella battaglia a venire. Non possiamo sapere cosa ci riserva il futuro, i modelli di consumo potrebbero cambiare, ma la chiave è avere grandi contenuti che rimarranno essenziali. Quindi devi adattarti per soddisfare la domanda. Non possiamo prevedere il futuro ma possiamo prepararci.

Il lancio di Disney + in Francia è previsto per marzo 2020?

K. M. Lanceremo in Francia entro la fine di marzo, non esiste una data precisa in questa fase. Ma ti prometto che sarà enorme dal punto di vista del marketing, come è stato negli Stati Uniti dove abbiamo comunicato su tutti i supporti, tradizionali, ma anche sui social network, i nostri parchi di divertimento . Useremo ogni parte della nostra attività.

David Barroux