JO-2020: Tokyo rivela il suo stadio olimpico progettato per affrontare il caldo

Lesechos.fr 15.12.19

Lo stadio olimpico, costruito per le Olimpiadi del 2020 a Tokyo, è stato rivelato durante una visita alla stampa il 15 dicembre 2019

Behrouz MEHRI

Tokyo ha inaugurato domenica il suo stadio olimpico, progettato per affrontare le alte temperature durante i Giochi olimpici della prossima estate (24 luglio-9 agosto).

Costruito sul sito del vecchio stadio nazionale costruito per le Olimpiadi del 1964, questo stadio da 60.000 posti, progettato dal famoso architetto giapponese Kengo Kuma, si ispira alle tecniche tradizionali, in particolare l’uso significativo del legno.

Quasi 2.000 metri cubi di legno di cedro sono stati trasportati da tutto il Giappone per consentire, tra l’altro, la fabbricazione di vele in omaggio alla pagoda del tempio di Horyuji, vecchia di 1.300 anni.

185 grandi fan e otto nebbie sono stati integrati nello stadio per limitare l’inconveniente causato dalla temperatura, che in estate a Tokyo può superare i 40 ° C.

Alla cerimonia per la fine dei lavori iniziata nel dicembre 2016, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha elogiato il suo “design di alto livello” e la sua “armonia con il suo ambiente”.

Lo stadio olimpico, che è stimato a 157 miliardi di yen (1,3 miliardi di euro), ospiterà le cerimonie di apertura e chiusura, oltre all’atletica e alcune partite di calcio.

Il caldo dell’estate giapponese è una delle principali preoccupazioni degli organizzatori dei prossimi Giochi Olimpici, dopo che i medici hanno avvertito del rischio di gravi conseguenze mediche.

Anche la maratona e gli eventi a piedi (20 e 50 km) sono stati trasferiti a Sapporo, sull’isola di Hokkaido, nel nord, per evitare questi climi caldi.

L’ex re dello sprint Usain Bolt sarà uno dei primi ad avere l’onore di mettere piede sulla pista dello stadio olimpico il 21 dicembre, durante una mostra a staffetta che sarà il primo evento sportivo organizzato all’interno del distretto.

La prima competizione sarà la finale della Coppa dell’Imperatore il 1 ° gennaio.