NMC Health affonda nel Ftse 100 – Il hedge fund bassista Muddy Waters sceglie una nuova vittima

expansion.com 17.12.19

Carson Block, responsabile del “hedge fund” Muddy Waters.

Giovedì, lo stock di Burford ha recuperato il 32% del suo valore dopo essere crollato lunedì.

La società di contenzioso di Burford Capital si è lanciata contro Muddy Waters dopo che l’attacco del fondo USA ha fatto precipitare le sue azioni.

Burford afferma che l’attacco di Muddy Waters comporta una serie di “errori analitici” e “progressi fallaci” e ha cercato di difendersi dalle accuse sulla sua relazione con Invesco e l’investitore Neil Woodford, che non sta vivendo il suo momento migliore.

Mercoledì scorso, Burford ha perso metà del suo valore di mercato dopo che Muddy Waters, un hedge fund gestito da Carson Block, ha definito la società Burford “povera travestita da grande” e ha osservato che questa società “guasta gli investitori” con figure che “non hanno senso e sono manipolate”.

Giovedì le sue azioni hanno recuperato il 32% del loro valore, dopo essere crollate lunedì. Nella sua risposta di nove pagine pubblicata ieri, Burford ha affermato che l’accusa di Block secondo cui Burford era insolente “è completamente infondata”.

“Burford ha un basso livello di indebitamento e ha una capacità sufficiente per aumentare il suo debito, se necessario”, afferma la nota.

Muddy Waters ha accusato l’impresa di imbrogliare gli investitori con i risultati che pubblica.

A Burford hanno dichiarato di avere una “posizione solida” con 400 milioni di dollari in contanti. Hanno anche annunciato di aver pubblicato un rapporto finanziario verificato in cui avevano fornito tutti i tipi di dati, che avevano utilizzato lo stesso metodo da quando avevano iniziato a pubblicare i risultati. Burford ha anche respinto le accuse di Muddy Waters riguardo ai legami della compagnia con l’investitore in difficoltà Neil Woodford, che ha sostenuto l’azienda per un decennio.

polemica

Muddy Waters afferma che i fondi di Barnett hanno offerto supporto finanziario e hanno aiutato la società statunitense di biotecnologie Napo Pharmaceuticals a rimborsare i soldi che il gruppo doveva a Burford per le controversie. La sua accusa si riferisce a un investimento di tre milioni di dollari fatto da Invesco per sostenere la fusione di Napo con Jaguar Animal Health.

Burford afferma nella sua dichiarazione che “non è stato Invesco a presentare gli investimenti di Napo a Burford”.

“Allora Burford non aveva rapporti con Barnett; il suo fondo non aveva capitale Burford”, ha concluso la compagnia.