“Operazione Küsnacht”: CS ha fatto oscurare un altro top manager

finews.ch 17.12.19

Si dice che la banca abbia preso di mira investigatori privati su un membro del consiglio di amministrazione mesi prima che il Credit Suisse dovesse occuparsi della vicenda dell’ombra di Iqbal Khan. Pochi giorni dopo, l’uomo non era più nel primo comitato della banca. 

Peter Goerke e Pierre-Olivier Bouée appartengono entrambi ai vassalli che Tidjane Thiam ha portato a Zurigo dal suo precedente datore di lavoro Prudential dopo la sua nomina a CEO del Credit Suisse (CS). Entrambi hanno lasciato le loro posizioni dirigenziali quest’anno: Goerke si è dimesso da capo delle risorse umane a febbraio, Bouée non è stato Chief Operating Officer da ottobre. 

Bouée divenne il capro espiatorio per la sorveglianza scoperta dell’ex gestore patrimoniale CS, Iqbal Khan, e quindi si tolse il cappello. Goerke ( foto sotto ), sullo sfondo delle cui dimissioni era precedentemente sconosciuta, è stato tuttavia messo in ombra dal suo datore di lavoro, come riportato dal ” Neue Zürcher Zeitung ” ieri sera.  

Rimosso dalla gestione

Alcuni giorni prima di lasciare la direzione, si diceva che Goerke fosse stato seguito da casa sua all’aeroporto di Zurigo in un giorno di riposo. Quando tornò da Manchester lo stesso giorno, investigatori privati lo osservarono di nuovo sulla via di casa. 

<img src=”/images/cache/88cea8f70d911bfe07c8f52a1a9a3386_w500.jpg” alt=”peter goerke” width=”500″ height=”300″ />

Secondo il luogo di residenza di Goerke sul lago di Zurigo, l’ordine era chiamato “Operazione Küsnacht”. Pochi giorni dopo l’ombreggiatura dal 20 al 22 febbraio, Peter Goerke non è più membro della direzione CS. Thiam lo ha sostituito con Antoinette Poschung , come riportato da finews.ch . 

Informazioni rilevanti

Secondo il «NZZ», l’ordine delle ombre di Goerke era «quello di creare un’immagine in movimento della persona bersaglio». «Ci sono incontri (scattare foto di terzi)? Quali località sono visitate? Altre informazioni pertinenti », cita il giornale dall’ordine ai detective. 

Goerke era libero il giorno del suo volo per Manchester, apparentemente aveva detto ai suoi colleghi di lavoro che voleva andare a sciare. A questo proposito, una possibile sfiducia nei suoi confronti sarebbe stata giustificata da Thiam. 

“Caso individuale isolato”

Ciononostante, l’ombra di un altro membro del Consiglio Direttivo potrebbe mettere in discussione Thiam e il suo Presidente del Consiglio di amministrazione Urs Rohner : In un’intervista a ” SRF “, Thiam ha descritto lo spionaggio di Khan come un “caso individuale isolato”. 

Rohner ha anche affermato in una conferenza stampa che il monitoraggio della squadra UBS di oggi era sbagliato e non era in linea con l’usanza della banca. Se queste affermazioni dei primi due leader CS si rivelano false, probabilmente affronteranno domande critiche sulla loro capacità di gestire la seconda banca svizzera più grande.