Taxi, tiktok e tastiere: quando le cabine tecnologiche costruiscono banche

finews.ch 3.1.20

È stato a lungo previsto che i servizi bancari saranno implementati da fornitori esterni al settore. A Singapore, il regolatore del mercato finanziario MAS sta attualmente esaminando le licenze bancarie per gli specialisti del gioco e le app di taxi.

Il regolatore del mercato finanziario di Singapore, MAS, vuole allentare il mercato bancario interno. Nel 2020 rilascerà cinque licenze bancarie: due cosiddette “licenze all’ingrosso” complete e tre, che, come la licenza fintech svizzera, sono soggette a determinate condizioni. La particolarità: le licenze vanno esclusivamente alle società che finora non hanno avuto molto a che fare con il settore bancario.

A metà di quest’anno, il MAS vuole decidere a chi andranno le licenze. I vincitori dell’offerta dovrebbero quindi essere operativi circa un anno dopo.

Queste cinque società ora vogliono essere banche:

1. Il gigante

Per prima cosa, ci sarebbe la fintech più costosa al mondo. Ant Financial, il fornitore di servizi di pagamento del gruppo cinese Alibaba, ora vale oltre $ 150 miliardi e desidera una licenza bancaria.

bancaria.

<img src=”/images/cache/8a8cab34b07f81a6f799fffde0386d2b_w500.jpg” alt=”Ant financial” width=”500″ height=”300″ />

A metà dicembre, Ant Financial ha annunciato una collaborazione con la Banca cinese industriale e commerciale della Cina (ICBC), l’ inizio del quale  finews.ch  ha già riferito in Svizzera . Attraverso la collaborazione, Ant Financial vuole ottenere l’accesso al mercato bancario online cinese.

2. Il fornitore di servizi di taxi

Il prossimo è la società di tecnologia di trasporto Grab con sede a Singapore. La controparte asiatica Uber ha collaborato con una delle più grandi società di telecomunicazioni asiatiche, Singapore Telecommunications o Singtel, che ha realizzato un profitto di oltre $ 5 miliardi l’anno scorso.

<img src=”/images/cache/fc326137a1c54fb6b15fdc9c58089474_w500.jpg” alt=”Grab logo” width=”500″ height=”300″ />

Grab riceverà il 60 percento e Singtel il 40 percento delle azioni dalla nuova società di banche digitali , come già riportato da finews.asia  . Il portale online, che inizialmente era attivo solo come compagnia di taxi, offre mediazioni tra autista e cliente, nonché altri servizi come ordini di biglietti e pasti, logistica e alcuni servizi finanziari.

Secondo la società, il Gruppo finanziario Grab, che comprende pagamenti online, credito e prodotti assicurativi, raggiunge i 100 milioni di utenti nel sud-est asiatico.

3. Il giocatore

Secondo le proprie informazioni, il fornitore leader mondiale di hardware, software e sistemi di gioco ad alte prestazioni sta anche cercando una licenza bancaria online di Singapore: Razer.

<img src=”/images/cache/25dc8bac3b515959bb32a83afaa2062b_w500.jpg” alt=”razer logo” width=”500″ height=”300″ />

Insieme a un consorzio di varie altre società, che insieme ricevono il 40 percento – Razer vuole solo il 60 percento – della potenziale nuova banca, il produttore di tastiera e mouse sale sul ring attorno alla licenza.

La Razer Youth Bank, come verrà chiamata la società, si concentrerà presto sul precedente pubblico regolare della società, vale a dire i giovani di età compresa tra i 12 e i 35 anni che hanno avuto difficoltà con le banche tradizionali. Insieme a Razer Pay, il fornitore di servizi di pagamento del gruppo, la società afferma di creare la prima banca digitale globale per i giovani.

A tal fine, Razer ha portato il famoso esperto di fintech Neal Cross all’inizio di dicembre , che  finews.ch ha  già interpretato nel 2016 .

4. L’app di intrattenimento

Il quarto degli offerenti in qualche modo esotici per una delle licenze bancarie di Singapore è la società tecnologica cinese Bytedance, che si occupa di tecnologie Internet, machine learning e simili, secondo i media.

<img title=”(Bild: Shutterstock)” src=”/images/cache/9838ed5da79cb6526735c874b5151eb0_w500.jpg” alt=”tiktok logo shutter” width=”500″ height=”300″ />

Bytedance è diventato famoso con la piattaforma di intrattenimento per adolescenti Tiktok, che può essere utilizzata per creare video utilizzando la sincronizzazione labiale e condividerli con una grande comunità. L’app è entrata nei media solo di recente, poiché è stata ufficialmente vietata per paura dello spionaggio cinese sui dispositivi militari statunitensi.